Excite

1000 euro ai Rom per tornare in Romania

Lo sgombero della baraccopoli adiacentre alla Snia di Pavia avvenuta nello scorso  Agosto ha lasciato senza abitazione una comunità Rom di 110 unità.

L'amministrazione locale ha inizialmente risolto "il problema" smistando una parte dei nomadi nei comuni vicini e accompagnandone gran parte all'aereoporto ma tali misure non sono state sufficienti, sembra, a garantire una sistemazione a tutti gli sfollati.

Trenta Rumeni sono infatti rimasti senza un tetto e senza la possibilità di tornare in Romania.

Dopo un caso di "protesta violenta" in cui un mattone aveva sfondato la finestra del centro diocesano ospitante i Rom a Pieve Porto Morone, uno dei Comuni del pavese che ha ospitato una parte degli immigrati, la Giunta Comunale ha deciso di mettere fine alla difficile situazione "invitando" gli immigrati rimasti a tornare in patria grazie ad un assegno di mille euro.

L'operazione, secondo il Comune, è pienamente sostenibile grazie ai ricavi ottenuti dalla vendita dell'area Snia un tempo occupata.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016