Excite

17 marzo 2011 festa nazionale per celebrare l'Unità d'Italia

In occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, il 17 marzo 2011, solo per quest’anno, è stato proclamato 'festa nazionale'. Il capo dello Stato e il capo del governo hanno stabilito, di comune accordo, che le scuole e gli uffici resteranno chiusi per onorare quest'importante evento.

La data scelta fa riferimento al giorno in cui a Torino, nel 1861, Vittorio Emanuele II di Savoia venne proclamato, dal Senato e dalla Camera dei Deputati, 'Re d'Italia per grazia di Dio e volontà della nazione', portando così a compimento l'Unità d'Italia. In quest'occasione il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, si recherà all’altare della Patria e al Pantheon, per visitare la tomba del primo re. La festa continuerà con la riapertura del Gianicolo e con il concerto al Teatro dell’Opera dell’orchestra diretta da Riccardo Muti.

Ad annunciare il lieto evento è stato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta, che ha segnalato anche un altro importante appuntamento con la storia, quello del 2 giugno, festa della Repubblica, alla quale parteciperanno i 26 capi di stato dei Paesi europei, degli Stati Uniti, della Russia e dei Paesi in cui ci sono comunità italiane ben radicate (Argentina, Brasile, Uruguay).

Letta ha dichiarato: 'I capi di stato parteciperanno alla parata del 2 giugno caratterizzata sui 150 anni, poi dopo la colazione al Quirinale, in Campidoglio daranno un saluto all'Italia. L'iniziativa è il frutto di un colloquio tra il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ed il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che hanno convenuto di dare una particolare enfasi sul piano europeo e internazionale ai festeggiamenti per il 150esimo'.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017