Excite

A 13 anni invia mms porno in cambio di ricariche telefoniche

A soli 13 anni vendeva ai compagni di classe e ad altri giovani in Friuli e Veneto mms che la ritraevano in pose a luci rosse. La ragazzina, della provincia di Udine, una delle più brave della sua classe, per avere ricariche gratis si era inventata questo business scoperto dai carabinieri di Tolmezzo, che hanno sequestrato decine di telefonini e hard disc con foto e filmati hard della 13enne.

I carabinieri hanno effettuato 34 perquisizioni; 29 delle persone indagate sono minorenni, 5 hanno da poco superato i 18 anni. La giovane, protagonista della vicenda, non è imputabile perché minore di 14 anni. L'inchiesta è scattata dopo un monitoraggio in alcuni comuni della fascia collinare friulana. Nel corso delle perquisizioni i militari hanno sequestrato decine di telefonini, hard-disc di computer e chiavette Usb utilizzate per il trasferimento dei dati. Attraverso il passaparola, le foto e i filmati realizzati dalla ragazzina pare siano arrivati fino a Padova.

Con questo giro di foto e filmati osè la tredicenne ha ottenuto diversi regali, tra cui ricariche telefoniche. La ragazzina sembra aver iniziato con la vendita di autoscatti di nudo, per poi passare a vere e proprie riprese sempre più esplicite. Teatro della vicenda, iniziata meno di un anno fa, una scuola media della zona collinare vicino Udine.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017