Excite

A 60 anni mi dimetto, promesso

Luca Josi, quarantenne, ex dirigente politico socialista e oggi manager in un grande gruppo editoriale scientifico, ha lanciato da pochi giorni un'iniziativa che sta facendo discutere: il "Patto Generazionale"


Questo il Patto in sintesi: "Chi di noi, coerentemente a quando chiede ricambio e competitività, è disposto, oggi, a sottoscrivere un patto che lo impegni, raggiunta l'età dei 60 anni, a lasciare o non accettare un ruolo di leadership (cariche primarie della politica e dell'economia) continuando ad offrire il suo impegno nei ruoli di vice, di numero due, di saggio, di consulente o di qualsiasi altra posizione che consenta alla società di avvantaggiarsi e non disperdere la sua esperienza?"

Luca Josi, che come molti ha sempre criticato la 'gerontocrazia' nelle classi dirigenti in politica o nell'economia pubblica, propone quindi di lasciar posto ai giovani a partire dall'età di 60 anni. Non si tratta di andare in pensione, ma di abbandonare cariche di leadership, magari assumendo ruoli di supporto, vice, numero due, ecc..

Tutti possono aderire online direttamente sul sito www.pattogenerazionale.com. Se vi interessa sapere chi ha già aderito, sappiate che ci sono già parecchi nomi noti:

Alessandro Profumo, Unicredit
Matteo Marzotto, imprenditore
Giovanni Floris, giornalista RAI TRE
Marco Follini, parlamentare Italia di Mezzo
Italo Bocchino, parlamentare AN
Gianni Cuperlo, parlamentare DS
Giorgio Gori, imprenditore
Gad Lerner, gioralista La7
gli altri sottoscrittori

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016