Excite

Abercrombie, flessioni per i commessi maldestri

  • Facebook.com

Chi sbaglia paga, è la filosofia di Abercrombie & Fitch, famoso marchio statunitense di abbigliamento per ragazzi, lo sanno bene i commessi che lavorano presso la sede di Milano, in corso Giacomo Matteotti. E quanto ci sarebbe da pagare? In euro niente. Se sei maldestro, non sorridi ai clienti, arrivi in ritardo per il turno oppure ti dilunghi qualche minuto in più durante la pausa: faccia a terra e comincia a pompare flessioni. Le dipendenti donne invece si puniscono con gli squat. Si sà che per le ragazze è più importante tonificare il "di dietro".

Così si lavora da Abercrombie. La denuncia arriva proprio da un ex dipendente, stanco di andare in palestra invece che a lavoro. Il ragazzo ha divulgato una mail mandata dal capo del settore "Loss and prevention". Nella lettera si legge: "Da oggi ogni volta che faremo un errore, radio non presidiata, compiti non eseguiti o non completati, dovremo eseguire dieci flessioni. Squat per le donne. Questo ci porterà un grande risultato: impareremo di più dai nostri errori".

I commessi come i marines di Full Metal Jacket. Luca C., 26 anni, lavora da un anno da Abercrombie ed è uno dei pochissimi che vuole parlare di questa storia. Il ragazzo racconta al Corriere della Sera: "Il mio contratto a termine è appena scaduto. Ma sto cercando un nuovo lavoro, e non credo che rendere pubblica questa storia mi aiuterebbe. Comunque io le flessioni le ho fatte, eccome. Motivi futili, non mi ricordo la materia del contendere. Ma lì funziona in questo modo. Prendere o lasciare".

Regole rigidisse anche sull'abbigliamento dei dipendenti: niente barba e basette corte per i maschi, unghie non più lunghe di due millimetri e rigorosamente senza smalto per le ragazze.

La storia ha richiamato giustamente l'attenzione dei sindacati. Graziella Carneri, segretario generale Filcams Cgil di Milano, contattata dal Corriere, ha promesso che indagherà sulla questione: "La nostra impressione è che la dignità delle persone in alcuni casi sia stata messa in discussione. Lo abbiamo segnalato alla proprietà, che si è impegnata a intervenire. Certo, se questo è il modello americano, abbiamo poco da imparare".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017