Excite

Addio a Tiberio Murgia, il Ferribotte de 'I soliti ignoti'

'Femmina piccante, pigliala per amante. Femmina cuciniera, pigliala per mugliera', con una delle frasi più celebri di Ferribotte, protagonista del film di Mario Monicelli 'I soliti ignoti', vogliamo ricordare Tiberio Murgia. L'attore si è spento sabato sera a 81 anni in una casa di riposo alle porte di Roma.

Guarda il video di Tiberio Murgia ne 'I soliti ignoti'

Malato da tempo di Alzheimer, l'attore caratterista è stato uno degli interpreti più riconoscibili e amati del cinema italiano. Monicelli lo prese nei suoi film dopo averlo notato per strada a Piazza di Spagna a Roma, con quei suoi baffi sottili e i capelli nerissimi, che lo hanno caratterizzato per tutta la vita come un siciliano geloso e dongiovanni, ma in realtà lui era di Oristano.

Guarda alcune foto di Tiberio Murgia

Tra gli altri film interpretati ci sono i sequel 'L'audace colpo dei soliti ignoti' e 'I soliti ignoti vent'anni dopo', 'La grande guerra', 'Caccia alla volpe', 'La ragazza con la pistola', 'Il giorno più corto', 'L'onorata società', la sua ultima apparizione è stata nella fiction 'Tutti pazzi per amore 2'.

A ricordarlo, con una nota, l'attrice Claudia Cardinale: 'Quando l'ho saputo mi sono venute le lacrime agli occhi. La morte di Tiberio Murgia è stata una notizia terribile. Quando l'ho conosciuto era il mio primo film, 'I soliti ignoti' di Mario Monicelli, non avevo neanche vent'anni. Lui aveva un viso incredibile con quelle sopracciglia sempre aggrottate, quegli occhi, era piccolo di statura. Nel film faceva il siciliano invece era sardo. Sono vicina alla sua famiglia e lo porto nel cuore'.

Foto: Tgcom.it

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017