Excite

Adolf Hitler e la svastica dell'abbazia di Lambach

Sul quotidiano Il Corriere della Sera il giornalista Vittorio Messori ha svelato e mostrato ai lettori la svastica che potrebbe aver ispirato l'insegna del movimento nazista realizzata dal dittatore Adolf Hitler. Si tratta di una svastica con gli uncini piegati, dorata, inscritta nell'ovale dello stemma abbaziale che si trova nella sagrestia dell'antica abbazia di Lambach, nell'Alta Austria.

In questo monastero Hitler da bambino ha frequentato la terza classe elementare, era l'anno scolastico 1897/98. Oltre che in aula il piccolo Hitler, da buon chierichetto e corista, ha trascorso la maggior parte del tempo proprio nella sagrestia che accoglie quello stemma.

Anche nel noto "Mein Kampf" il dittatore ha parlato di quel monastero quando ha affermato di non aver condiviso l'ideale di quei monaci, ma di averne stimato la serietà. Sembra fuor di dubbio che quel cenotafio posto al centro della sala abbia attirato lo sguardo del giovane Hitler.

Ma lì, nell'abbazia di Lambach c'è una seconda croce uncinata posta sulla fontana nel giardino di fronte all'ingresso. Entrambe le svastiche sono state volute da Theoderic Hagn, abate di Lambach nella seconda metà dell'Ottocento. Padre Hagn, infatti, per il suo stemma ha scelto una svastica, probabilmente in quanto segno dell'incontro tra la croce cristiana e la tradizione religiosa mondiale.

Sebbene l'ipotesi che la svastica presentata nel 1920 dal Führer Adolf Hitler si riferisse a quella del monastero di Lambach non sia mai stata accertata, Messori ha ricordato due episodi che potrebbero avere un particolare significato. Un primo quando nel 1938 Hitler ha invaso l'Austria e si è fatto portare a Lambach sostando nella sagrestia davanti al vistoso cenotafio e un secondo riferito al momento in cui in Germania i nazisti hanno soppresso le case monastiche austriache risparmiando, però, Lambach.

Foto: corriere.it

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016