Excite

Afghanistan e Pakistan, terremoto magnitudo 8.1 con 60 morti e 200 feriti: scossa avvertita in India

  • Twitter @etribune

Un violento sisma con epicentro a 200 km di profondità nella regione dell’Hindukush, di magnitudo misurata in 8.1 gradi della scala Richter, si è abbattuto su una vasta area compresa tra Afghanistan e Pakistan interessando anche varie zone dell’India dove le ripetute scosse di terremoto sono state avvertite da migliaia di persone molte delle quali uscite da casa in preda al panico.

Cile, migliaia di persone in strada dopo forte scossa di terremoto

Il bilancio ufficioso per adesso parla di almeno 60 morti e qualche centinaio di feriti, ma il conto delle vittime sembra destinato ad aumentare col passare delle ore come riferito in tempo reale dai principali media del Paesi colpiti dal cataclisma.

Tra i centri maggiormente danneggiati dal sisma, le città di Islamabad, Lahore e Peshawar e anche Malakand, Kohat e Rawalpindi, in ginocchio per le gravissime conseguenze del violento sciame sismico diramatosi dall’Hindukush con estensione territoriale nelle regioni vicine.

A rendere ancora più seria la situazione nel Pakistan, la forte ondata di maltempo che rischia di complicare notevolmente il lavoro dei soccorritori invitati sul campo dalle autorità locali in aiuto alle popolazioni delle regioni del Nord dopo il terremoto di oggi.

(Afghanistan e Pakistan, decine di morti per sisma con epicentro nell'Hindukush)

La terra ha tremato in gran parte dell’Asia centrale, India compresa: tragici gli episodi registrati in diverse aree dell’Afghanistan, con crolli di edifici privati e pubblici (12 ragazze sono morte sotto le macerie di una scuola distrutta dal terremoto a Taloqan secondo quanto riferito poco fa da media).

Problematici gli interventi delle ambulanze nelle zone più impervie dei territori devastati dalla scossa e in alcuni casi regna la massima incertezza sul numero dei feriti ricoverati o ancora da soccorrere, sia in strada che nelle abitazioni.

Informando la popolazione sull’emergenza in corso, il primo ministro dell’India Narendra Modi ha invitato i cittadini alla calma promettendo "immediata assistenza" per tutti i villaggi terremotati, dentro e fuori dai confini nazionali.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017