Excite

Aggressione metro Anagnina, Maricica Hahaianu è morta

Maricica Hahaianu è morta. I medici del Policlinico Casilino hanno staccato la spina dei macchinari che tenevano in vita l'infermiera rumena aggredita l'11 ottobre scorso alla metro Anagnina di Roma.

Guarda il video shock dell'aggressione di Alessio Burtone a Maricica Hahaianu

Lunedì la lite con Alessio Burtone, il pugno e poi la testa che sbatte violentemente a terra. Arrivata in coma all'ospedale, un leggero miglioramento ma poi la situazione clinica si è aggravata: alle 21.30 di oggi l'avvocato della famiglia, Alessandro Di Giovanni, ha annunciato il decesso della donna.

Le foto di Maricica Hahaianu

Le parole del marito: 'Mia moglie spesso, rientrando a casa dopo il lavoro, mi diceva: Siamo riusciti a salvare una vita. Purtroppo questa volta nessuno è riuscito a salvare lei'.

A questo punto si aggrava la posizione del 20enne Alessio Burtone, attualmente ai domiciliari. Molto probabilmente gli verrà contestato l'omicidio preterintenzionale e - come spiega l'avvocato difensore Fabrizio Gallo - 'Nel processo avremo difficoltà a difenderci... la crudezza dell'ultima immagine, quella in cui il mio assistito se ne va, è orribile. Le lesioni non sono state provocate del pugno, sono derivate dalle caduta successiva al colpo'.

Ripercorri tutte le fasi della vicenda

Il sindaco di Roma Gianni Alemanno ha dichiarato: 'Il Comune vuole contribuire a tutte le spese, sia che si facciano i funerali a Roma sia per la traslazione della salma'. I funerali si terranno però in Romania come detto dall'avvocato della vittima: 'Saranno sicuramente nel suo Paese, c'è stato un fantastico supporto da parte del comune di Roma e del sindaco Alemanno. La famiglia poi ha ricevuto un costante appoggio anche dalla comunità rumena'.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017