Excite

Agguato ad Adinolfi, il manager torna a casa: "Sto bene, grazie a tutti"

"Sto bene. Grazie a tutti. I momenti brutti ora sono finiti". Roberto Adinolfi, il manager Ansaldo ferito in un attentato di matrice anarco-insurrezionalista il 7 maggio 2012, fa ritorno nella sua casa di Genova, nel quartiere Marassi, e risponde così alle domande dei giornalisti che gli chiedono come si sente. Provato, con indosso un maglione blu, Adinolfi è di poche parole, ma non manca di ringraziare tutti per la solidarietà e la vicinanza dimostrate. Oggi intanto, dopo quattro mesi serrati di indagine, i carabinieri del Ros e la Digos hanno arrestato a Torino i due presunti responsabili dell'agguato, Nicola Gai e Alfredo Cospito, già noti alle forze dell'ordine, poco prima che fuggissero all'estero nel tentativo di far perdere le proprie tracce (leggi la notizia).

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017