Excite

Alba e tramonto sul maxischermo a Pechino: bufala clamorosa della rete

Era una clamorosa bufala, ma ci sono cascati in tanti tra giornali e siti web di tutto il mondo, Italia inclusa: la notizia, con foto annessa, dell’esposizione di un maxischermo in piazza Tiananmen a Pechino con le immagini dell’alba, infatti, era vera solo in minima parte.

Miami, uno scherzo nato dal web fa il giro del mondo

L’interpretazione che era stata proposta dal Daily Mail inglese e da altri organi d'informazione internazionali, ripresa da quotidiani online, blog e testate varie, si è rivelata alquanto fantasiosa, avendo trasformato una normale campagna pubblicitaria in un fenomeno curioso da sottoporre all’attenzione della comunità mondiale.

Il pannello in questione esisteva davvero, ma non si trattava di una immagine sostitutiva dell’alba diffusa dalle autorità per ovviare all’oscuramento dell’atmosfera (causa inquinamento), come faceva intendere la versione propalata dalle poco attendibili fonti accreditate dall’informazione via internet, bensì di un messaggio promozionale della provincia di Shangdon.

L’episodio non avrà sicuramente fatto piacere ai rappresentanti istituzionali dello Stato cinese, già in conflitto coi media occidentali su diversi fronti, specialmente quando si tratta di questioni legate a libertà e diritti, oggetto di discussione continua a livello internazionale.

Neanche i prestigiosi colossi dell’informazione a stelle e strisce si erano sottratti alla diffusione della controversa news, salvo poi correre ai ripari in un secondo momento provvedendo a diramare una smentita ufficiale. Sul fronte della stampa italiana, la bufala dell’alba artificiale a Pechino si era fatta largo nel corso di questo week end, conquistando un posto d’onore (oltre che sul portale Rainews e sulla home page di Internazionale) nella prima pagina dell’edizione di sabato 18 gennaio sul quotidiano nazionale La Stampa.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017