Excite

Alda D’Eusanio con i Marò e Fiorella Mannoia sul divano. Mistero su Facebook

  • Facebook

di Simone Rausi

Update 17.21: Su Twitter Mannoia Fan Page fa sapere che "Fiorella non è mai stata nel luogo in cui lei dice (riferimento al tag Facebook della D'Eusanio con i Marò, ndr.). E' pura fantasia".

Che il caso Marò sia quantomeno “polveroso” è assodato. Che gli ultimi sviluppi della vicenda arrivino da Alda D’Eusanio è a dir poco assurdo. Così, mentre ti immagini Massimiliano La Torre e Salvatore Girone dentro una prigione afosa, te li ritrovi nella bacheca Facebook di Alda D’Eusanio, tutti e tre sorridenti in un divano con tanto di vaso di fiori sullo sfondo. Sarebbe pure carino parlare di selfie, giusto per stemperare un po’ la tensione, e invece viene fuori che a scattare la foto, prosumibilmente, sia stata Fiorella Mannoia (perché la D’Eusanio nell’immagine ha taggato anche lei). A questo punto le domande sono quando? Cosa? Ma soprattutto, perché?

Marò: il caso senza fine

Sembra uno di quei giochi della Settimana Enigmistica in cui trovare gli elementi estranei al contesto. Insomma, già è difficile immaginare insieme la D’Eusanio e la Mannoia (ma sono amiche ‘ste due? Di cosa parlano, di tinte per capelli rosso mogano?) in più le ritroviamo coi Marò dall’altra parte del mondo (e loro quattro insieme? Una spaghettata in allegria? Un Pokerino?). Il mistero si fa sempre più fitto.

L’unico indizio è la didascalia della foto pubblicata qualche ora fa nella fan page di Alda nostra:Cari Massimiliano e Salvatore, domani torno a Roma. Riparto triste ma più ricca perché da voi ho ricevuto una grande lezione di coraggio, forza, dignità, responsabilità , amore per la propria terra, per la patria chiamata Italia. Non un lamento nè una recriminazione, solo parole d'amore e tenerezza per le vostre donne, per i vostri figli e mamme, per le vostre famiglie e amici lontani, per i vostri colleghi. Grazie per tutto questo. Vi bacio il cuore”. Alda D’Eusanio con Fiorella Mannoia. Proviamo a sfogliare i commenti ma Antonietta scrive “grandissima!”, Mimmo la invita a ficcarseli in valigia e tutti gli altri ammettono di essere commossi. Non uno, dicasi uno, che si faccia due domande. Come se trovare Alda D’Eusanio nel salotto dei fucilieri italiani imprigionati in India da tempo immemore fosse la cosa più normale del mondo. Niente – a parte l’eco degli 11 following - neanche dal profilo Twitter e zero assoluto su Google. Sulla fan page della Mannoia, poi, nemmeno l’ombra della foto (avrà cancellato il tag?).

Che la D’Eusanio stia preparando un nuovo programma in cui raccontare vicende di vite umane? (D’altronde l’immagine di copertina della fan page invita a inviare le storie alla casella mail della D’Eusanio). Ma anche fosse, farsi ricevere dai Marò è davvero così facile? Noi l’abbiamo chiesto direttamente a lei ma vuoi il jet lag, vuoi l’agenda fitta d’impegni (che so io, risolvere le tensioni tra le due Coree il lunedì, un aperitivo con Tymoshenko nel weekend) non abbiamo ancora avuto risposta. Ma al primo segnale della D'Eusanio vi aggiorneremo. Quel che è certo è che tra quei cuscini mi sarei aspettato di vedere una Bonino, la Mogherini, una qualsiasi istituzione a caso dal ricco ventaglio che il nostro governo ci propone. Non di certo la zazzera rosso fuoco della Alda. E chi la ferma a quella?

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017