Excite

Alessandra Sandri, riaperto il caso dopo 35 anni

Lunedì sera la trasmissione 'Chi l'ha visto?', condotta da Federica Sciarelli, è tornata sul caso di Alessandra Sandri, la bambina scomparsa a soli 11 anni nel 1975 mentre in via Farini prendeva l'autobus per andare a scuola. All'epoca il caso della sparizione venne archiviato come 'allontanamento volontario, ma adesso la situazione è mutata. Il procuratore Roberto Alfonso ha deciso di procedere per omicidio contro ignoti e ha affidato il fascicolo, riavviato nel dicembre scorso, al pm Giampiero Nascimbeni. Come cittadino Alfonso ha detto: 'Un caso allucinante'.

Sembra che la bimba fosse finita in un giro di pedofoli, ma l'ex vicecapo della Mobile Carlo Lomastro minimizzò il tutto. Come sottolineato dalla Repubblica, nel 1984 Franco Mascagni e Giorgio Fragili furono condannati a tre anni di carcere per violenza sessuale e atti di libidine sulla bambina, atti avvenuti pochi mesi prima della sua scomparsa. Uno dei due uomini confessò e più tardi emerse anche un nastro con la voce di Alessandra che confidava ad un altro adulto di essere stata violentata. L'inchiesta, però, non portò a nulla. Grazie a molteplici condoni Mascagni e Fragili non hanno mai fatto un anno di carcere.

Nel corso della trasmissione 'Chi l'ha visto?' i familiari di Alessandra hanno chiesto la riapertura delle indagini lanciando dure accuse agli investigatori dell'epoca. Il procuratore Alfonso ha affermato: 'Esamineremo le carte e faremo tutto ciò che le carte ci consentiranno di fare. Con grande attenzione. Anche se alcuni protagonisti di questa vicenda non ci sono più'.

Foto: rai.it

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017