Allarme bomba: aereo da New York diretto a Mosca atterra d'emergenza in Islanda

  • Infophoto

Vera bomba o sola una bufala?

Atterraggio d’emergenza in Islanda per l’aereo della compagnia Aeroflot in partenza da New York e diretto a Mosca sul quale è stata segnalata, da un anonimo, la presenza di ordigni esplosivi.

Lo fa sapere il portavoce della stessa compagnia, Irina Dannenberg che ha riferito: “Una telefonata anonima ha segnalato la presenza di un ordigno esplosivo sull'aereo che era già in volo. Il pilota ha quindi preso la decisione di atterrare e l'aereo è atterrato senza rischi. Al momento sono in corso ricerche sul velivolo”.

Sull’aereo erano presenti 200 persone.

Pare che a bordo fossero stati caricati ben cinque ordigni che sarebbero, poi, esplosi all’arrivo a Mosca. In effetti, racconta l’addetto dell’Interfax, agenzia di controllo aereo: “uno sconosciuto ha chiamato le agenzie di sicurezza statunitensi dicendo che cinque borse con esplosivi sarebbero state presenti a bordo dell'aereo che sarebbero esplose all'arrivo a mosca. Questo il motivo per cui s'è deciso di interrompere il volo e far atterrare l'aereo in Islanda”.

Al momento, sull’aereo costretto ad atterrare d’urgenza nella capitale islandese Reykjavik, sono in corso le ricerche per verificare se si tratta realmente di un attentato, per fortuna scampato, oppure solo di una bufala che ha messo in subbuglio le compagnie e la gente a bordo, con questa notizia.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2014