Excite

Allarme choc per la carne di pollo

  • Visualhunt.com

Il ministero della salute ha diffuso statistiche allarmanti dopo le analisi effettuate in diversi allevamenti di polli. Il dato più rilevante, e choccante, è l'altissima presenza di antibiotici nei 709 campioni esaminati.

Il segreto della felicità si chiama Fika

I DATI DEL MINISTERO - Nel 12,69% dei polli è stata riscontrata la salmonella ssp (responsabile di infezioni tossiche) nel 72,92% la Campylobacter spp.

Il 95,40% ha la Escherichia Coli, un microrganismo commensale che vive nell'intestino, ma che in taluni casi può trasformarsi in patogeno opportunista, l'81, 33% soffre di altre contaminazioni.

Dati che 'Destano preoccupazione per la salute pubblica', spiega una nota del ministero 'sia per la loro capacità di trasmettere i determinanti di resistenza ai principali agenti zoonosici (Salmonella) che per le loro potenzialità di agenti patogeni opportunisti nell’uomo'.

CIFW - Un allarme sottolineato anche dalla Compassion in World Farming Italia Onlus (Cifw), che ha spiegato cosa si nasconde dietro gli allevamenti intensivi dei polli.

Nei capannoni, all'ordine del giorno, ci sono selezione genetica e densità che raggiunge anche i 20 polli per metro quadro, così come l'uso massiccio di antibiotici.

Parecchio preoccupante questa ultima 'abitudine'. I molti medicinali somministrati finiscono per abbattere le difese immunitarie dei polli, che si ammalano sempre più spesso, oltretutto a causa di virus dannosi anche per la salute dell'uomo.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017