Excite

Alluvione a Messina e Catania: fermi i treni, alberi in strada, Taormina sott'acqua - VIDEO

  • Excite Italia

di Simone Rausi

La protezione civile lo aveva detto, con tanto di comunicato e invito alla prudenza. I sindaci dei Comuni avevano invitato la popolazione a restare in casa. I metereologi avevano annunciato un allerta meteo da bollino rosso con tanto di rischio idrogeologico. Tutto doveva cominciare ieri, a partire dalla mezzanotte, e invece, fino a questa mattina solo poche gocce di acqua. Le gente si è recata al lavoro di buon ora, le normali attività quotidiane non sono state interrotte. Si sa che dei metereologi non c’è da fidarsi. Poche ore fa, invece, una violentissima bomba d’acqua si è abbattuta sulla Sicilia. Le province turistiche del messinese, come Taormina, Giardini Naxos e Letojanni, sono finite sott’acqua, strade trasformate in fiumi nel catanese, smottamenti nella provincia, decine gli incidenti registrati solo nel primo pomeriggio.

Guarda le foto e i danni della bomba d’acqua in Sicilia

Il fango e i detriti sui binari hanno provocato l’interruzione dei treni tra Messina e Catania per tutta la mattinata. Taormina e le altre cittadine di mare limitrofe, ancora ricche di turisti e bagnanti, sono state sommerse da una quantità incredibile di pioggia. La situazione peggiore a Giardini Naxos e Letojanni dove il centro cittadino è stato completamente invaso dal fango. La Coldiretti fa sapere che l’intensità eccezionale dei temporali ha già causato, in poche ore, ingenti danni alla produzione agricola. Macchine bloccate o addirittura portate via da fiumi d’acqua. Alcune strade si sono trasformate in pericolosissime rapide. Il torrente San Giovanni è esondato. Sui social gli abitanti parlano già di calamità e chiedono a Crocetta spiegazioni: “Non dovevano essere fatti dei lavori per prevenire certi disastri?”.

Non va meglio a Catania e provincia dove il Ciclone Mediterraneo è arrivato nel primo pomeriggio. I negozianti della via Etnea, in pieno centro storico, si sono barricati nei negozi. Un camion è andato a finire contro il guardrail in autostrada creando un blocco tra le arterie principali. Crolli di diversi alberi hanno causato l’interruzione della Catania – Gela. Smottamenti a Caltagirone e Niscemi. Tra gli incidenti più gravi quello all’altezza del Sikania. Auto distrutta totalmente ma l’uomo alla guida se la caverà solo con 8 giorni di prognosi.

Scende la pioggia 󾀇☔󾭜⚡

Posted by Luca Marotta on Martedì 8 settembre 2015

La situazione pare resterà critica per tutta la giornata di oggi poi, gradualmente, da domani la situazione dovrebbe migliorare. E da lunedì, sulle isole, torna l’estate. Caldo e afa per tutta la settimana.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017