Excite

Alsazia, api fanno il miele blu: colpa delle M&M's

  • YouTube

Einstein sosteneva: "Se l'ape scomparisse dalla faccia della terra, all'uomo non resterebbero che quattro anni di vita". In Alsazia fortunatamente i preziosi insetti ci sono ancora, anche se qualcosa è successo: con loro grande stupore, infatti, al momento della raccolta del miele gli apicoltori locali si sono accorti che era... Blu, "un bel blu vivace".

Alsazia, il mistero del miele blu

L'incredibile storia arriva da Ribeauvillé, una località nota soprattutto per i suoi vitigni, ma dove anche l'allevamento delle api ha un peso rilevante: dati ufficiali parlano infatti di 2.400 apicoltori e di 1.000 tonnellate di miele prodotto ogni anno. Una filiera importante, insomma, che fino a oggi aveva macinato fatturato senza intoppi. A creare problemi agli allevatori è arrivata però la locale fabbrica di lavorazione degli scarti zuccherini delle M&M's, le celebri caramelle rivestite, appunto, di una glassa di zucchero colorato.

Stando a quanto raccontano gli apicoltori, tra la primavera e l'estate diversi di loro si sono accorti che le api tornavano alle rispettive colonie con le zampe 'colorate'. Subito hanno pensato al peggio - pesticidi, un qualche tipo di malattia fungina o batterica e, addirittura, al riscaldamento globale - e poi, effettuando alcune indagini, hanno capito: le api avevano trovato la fabbrica di M&M's e gli scarti della lavorazione dello zucchero, stoccati all'aria aperta e quindi facilmente accessibili per gli insetti, oltre che assolutamente irresistibili.

Niente di (troppo) chimico, insomma, e quindi non pericoloso, se non fosse che le proprietà organolettiche del miele cambiano in base all'alimentazione delle api e che quelle del nettare prodotto dalle bottinatrici di M&M's dalle caramelle hanno preso soprattutto il colore. L'azienda 'colpevole' è subito corsa ai ripari, spostando l'invitante pasto 'apesco' in un locale chiuso, ma nonostante l'accertata non tossicità del miele blu l'intera produzione estiva è completamente invendibile, con grave danno per i produttori locali.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017