Excite

Anders Behring Breivik, ecco le sue richieste

  • LaPresse

Anders Behring Breivik, il 32enne che ha confessato le stragi di Oslo e Utoya (leggi la notizia), è pronto a fornire nuove rivelazioni, ma in cambio chiede agli inquirenti le dimissioni del governo e dello stato maggiore norvegese, nonché l'abdicazione del re di Norvegia Harald V. Breivik è stato interrogato venerdì scorso e, a quanto pare, tra le altre cose avrebbe anche chiesto di essere nominato alla guida dell'esercito.

Breivik, il memoriale della strage su YouTube

Attentato a Oslo, esplosione in diretta - il video

Secondo quanto reso noto dalla televisione di stato, la polizia ha chiaramente respinto le sue folli richieste. Nonostante tutto pare che il 32enne norvegese abbia collaborato e si sia mostrato molto disponibile. Il capo dell'indagine Paal-Fredrik Hjort Kraby ha fatto sapere che Breivik ha risposto alle domande della polizia, con una sola eccezione. L'uomo ha opposto il suo silenzio alle richieste di chiarimenti su presunte cellule che potrebbero averlo aiutato.

Nel fratempo sembra che in Norvegia, dopo la strage, la popolarità del partito laburista sia notevolmente cresciuta. Come riportato dal quotidiano La Repubblica, secondo un'indagine popolare compiuta il 29 e 30 luglio e condotta su 500 persone in rappresentanza della popolazione norvegese, la formazione del primo ministro Jens Stoltenberg ha raggiunto il 41,7 per cento dei consensi, con un incremento di 11,1 punti percentuali rispetto allo scorso mese di giugno; mentre il partito del progresso, la destra populista a cui si sentiva vicino Breivik, ha registrato un calo di tre punti percentuali, scendendo al 16,5 per cento. I conservatori, infine, hanno perso quasi cinque punti passando dal 28,5 per cento di giugno all'attuale 23,7 per cento.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017