Excite

Angela Celentano: la foto dal Messico è autentica

  • Facebook

La famiglia Celentano ci spera, oggi più che mai. Angela potrebbe essere viva e la pista messicana aperta quest'estate con le indagini della polizia postale napoletana potrebbero condurre direttamente a lei. Maria e Catello Celentano hanno partecipato ad un vertice con gli inquirenti nella Procura di Torre Annunziata, in cui si è fatto il punto in merito all'inchiesta internazionale sulla scomparsa della ragazza, avvenuta sul Monte Faito il 10 agosto 1996.

Angela Celentano, parlano i genitori: guarda il video

"Ho sempre avuto speranza, questa volta un po' di più", ha dichiarato la madre di Angela dopo l'incontro. Entrambi i genitori si dicono "fiduciosi" che gli sviluppi della pista messicana possano rivelarsi risolutivi. E un passo in avanti in questo senso è stato già compiuto: è ormai ufficiale l'autenticità della fotografia pervenuta via mail alla famiglia Celentano, quella stessa immagine in cui Maria e Catello sono certi di vedere la loro figlia ormai adulta. La somiglianza con la piccola Angela è impressionante, ma si è reso necessario un accertamento per fugare ogni dubbio di ritocchi grafici.

Angela Celentano: la pista messicana

L'esito delle analisi è stato positivo, come ha spiegato il legale Luigi Ferrandino dopo l'incontro con gli inquirenti, chiesto proprio dalla famiglia per puntualizzare lo stato delle indagini: "Hanno detto che c’è qualche elemento di compatibilià, non è una foto ritoccata, questo è certo. E’ la foto di una persona che esiste. Se sia Angela? Non si sa, è presto per saperlo". Dunque la foto di Celeste Ruiz, inviata via mail alla famiglia Celentano con l'affermazione di riconoscersi Angela e la richiesta di non essere più cercata, non è uno scherzo di cattivo gusto: quella ragazza esiste, ma resta da stabilire se si tratti davvero di Angela.

A complicare la ricerca della verità sono le diverse incongruenze rilevate nelle dichiarazioni della famiglia messicana da cui sono partiti i contatti con i Celentano. L'aver stabilito che la fotografia oggetto della riapertura del caso è autentica fornisce ora un nuovo impulso alle indagini sulla famiglia Ruiz. Da parte sua, la madre di Angela è certa di essere sulla strada giusta: "Il fatto che ci sia qualche elemento di contabilità per noi è importantissimo - ha spiegato Maria Celentano ai cronisti dopo l'incontro in Procura - c'é una somiglianza incredibile con Angela e con i tratti somatici della nostra famiglia, per noi è importante e per gli investigatori ancora di più". La donna ha sempre sostenuto con forza la convinzione che Angela fosse viva e anche grazie al suo impulso la pista messicana è stata riaperta il mese scorso, con nuovi accertamenti sui collegamneti tra la famiglia Ruiz e i Celentano.

Ad ogni modo i Celentano hanno ribadito di non aver intenzione di incontrare i Ruiz, dalla cui abitazione sono partite le mail e i messaggi Facebook con la foto di Celeste: "Noi cerchiamo Angela, non cerchiamo nessuna famiglia". Secondo il legale dei Celentano, i contatti con la sadicente Angela hanno convinto anche gli investigatori a portare avanti le operazioni di verifica con il massimo scrupolo possibile: "Sono convinti che c'é qualcosa di importante".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017