Excite

Angelo Rizzoli arrestato per bancarotta. La Procura: "Crack finanziario da 30 milioni"

Clamoroso arresto a Roma: il produttore ed ex editore Angelo Rizzoli, figlio del presidente dell'omonima casa editrice Andrea, è finito in manette con l'accusa di bancarotta fraudolenta. L’ordine di custodia cautelare è stato eseguito dalla Guardia di Finanza su disposizione della Procura di Roma.

I pm romani contestano a Rizzoli un crack finanziario da 30 milioni di euro ed hanno disposto il sequestro di proprietà per 7 milioni di euro, compresi la residenza della famiglia Rizzoli ai Parioli, la tenuta "Cà de dogi" e diversi terreni a Capalbio (Grosseto), insieme ad alcune quote societarie.

Rizzoli è stato arrestato in qualità di amministratore unico della Rizzoli audiovisivi srl, la holding in liquidazione oggi denominata Tevere audiovisivi srl. L'accusa degli inquirenti è di bancarotta fraudolenta patrimoniale e documentale per aver provocato il fallimento di quattro delle società controllate (Produzioni internazionale srl, Ottobre film srl, Delta produzioni srl e Nuove produzioni srl). L'arresto è stato disposto nell'ambito dell'inchiesta della Procura romana coordinata dal procuratore aggiunto Nello Rossi e dai sostituti procuratori Francesco Ciardi e Giorgio Orano.

Per Rizzoli si tratta del secondo arresto: chiamato in giudizio sei volte dalla magistratura italiana in 26 anni, "Angelone" era già stato arrestato nel 1983 per bancarotta fraudolenta in amministrazione controllata. In quel caso l'accusa era di aver distratto i fondi destinati all’aumento di capitale delle sue società del 1981. Condannato a tre anni e quattro mesi di reclusione, la pena era stata condonata. Un successivo processo aveva stabilito con sentenza della Cassazione che l'imprenditore non aveva intascato una parte dei fondi pagati da "La Centrale" di Roberto Calvi, soldi che erano stati trattenuti da Tassan Din, Gelli e Ortolani. Il reato per cui Rizzoli fu arrestato nel 1983 è stato poi depenalizzato e l'imprenditore ne ha chiesto l'archiviazione.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017