Excite

Animali, la Camera dice sì al testo sulla loro tutela

La legge si mette dalla parte degli animali e contro coloro che li maltrattano. L'Aula della Camera ha approvato il Disegno di Legge di ratifica della Convenzione Europea per la protezione degli animali da compagnia. Come sottolineato da La Repubblica, il testo è stato approvato quasi all'unanimità. I sì sono stati 466; uno solo il no; 6 gli astenuti. Ora toccherà al Senato.

Con le nuove norme entrerà in vigore il severo e tassativo divieto di tagliare coda o orecchie agli animali. Sarà possibile farlo solo in alcuni casi limitati individuati da un regolamento del ministero della Salute, in collaborazione con i veterinari, e comunque sia gli interventi dovranno essere finalizzati al benessere dell'animale.

Le nuove regole prevedono, poi, il carcere per chi uccide e maltratta cani e gatti. Potrà essere condannato chiunque provochi, senza necessità, la morte di un animale. Non solo. Chi maltratta un animale da compagnia potrà essere recluso da 3 a 15 mesi e condannato a una multa da 3 a 18mila euro.

Il testo, inoltre, pone fine al traffico illecito di animali. Chi, al fine di procurare a sé o ad altri un profitto, introduce in Italia animali da compagnia privi di certificazioni sanitarie e di sistemi di identificazione individuale o, una volta introdotti nel territorio nazionale, li trasporta, cede o riceve, potrà essere recluso da 3 a 12 mesi e condannato a una multa da 3 a 15mila euro. La pena verrà aumentata nel caso in cui gli animali abbiano meno di 12 settimane o provengano da zone sottoposte a misure restrittive di polizia veterinaria.

Attraverso una nota il sottosegretario alla Salute, Francesca Martini, ha affermato che il sì della Camera al testo sulla tutela degli animali "è un percorso di civiltà". La Martini ha poi sottolineato: "Auspico ora un passaggio velocissimo per l'approvazione del provvedimento al Senato dopo il lavoro di integrazione e di valutazione di tutte le posizioni effettuato alla Camera".

Nella nota si legge: "Esprimo tutta la mia soddisfazione per l'approvazione da parte della Camera del provvedimento di ratifica della Convenzione Europea per la protezione degli animali da compagnia che testimonia, dopo 22 anni di attesa, la ferma volontà mia e di questo Governo di procedere con un cambiamento culturale e un percorso di civiltà che vede la relazione uomo-animale nel nostro Paese quale relazione di rispetto e di applicazione delle migliori prassi in Europa. Sottolineo, inoltre, che la stessa Convenzione è stata integrata con norme specifiche contro il traffico di cuccioli, tema di particolare rilevanza anche alla luce degli accadimenti dei mesi scorsi. Auspico ora un passaggio velocissimo per l'approvazione del provvedimento al Senato dopo il lavoro di integrazione e di valutazione di tutte le posizioni effettuato alla Camera".

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016