Excite

Annamaria Franzoni, condannata ora per calunnia

Nuova condanna per Annamaria Franzoni. La donna, che si trova già in carcere per l'omicidio del figlio Samuele, è stata condannata ora a un anno e quattro mesi per calunnia al termine del processo Cogne Bis. La sentenza è stata pronunciata ieri dal giudice Roberto Arata del Tribunale di Torino.

L'arresto di Annamaria Franzoni

Alcune immagini di Annamaria Franzoni dopo tre anni dalla condanna

La condanna è arrivata perché la Franzoni additò un compaesano come autore del delitto del figlio. Il 31 luglio del 2004, ad oltre due anni dall'omicidio e a qualche giorno di distanza dalla sentenza di condanna di primo grado, Carlo Taormina, all'epoca difensore della donna, depositò una sentenza in cui si invitavano gli inquirenti a indagare sul conto di un vicino di casa, Ulisse Guichardaz.

Nell'ambito del processo Cogne Bis è stato condannato anche un secondo imputato, il fotografo svizzero Eric Durst, che nel luglio del 2004 partecipò, insieme ad altri collaboratori di Taormina, a un sopralluogo nella villetta. Per lui otto mesi con la condizionale. Nel dispositivo della sentenza, poi, il giudice Roberto Arata ha disposto il dissequestro della villetta di Cogne, dove il piccolo Samuele è stato assassinato.

Al momento della lettura della sentenza in aula non c'era Annamaria Franzoni, ma era presente il marito Stefano Lorenzi che, però, non ha rilasciato alcun commento.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017