Excite

Annamaria Franzoni: fuori dal carcere per un permesso premio, fa spese col marito e un figlio

  • Blogo

La possibilità per i detenuti di godere di un permesso premio è regolamentata dall'Articolo 30 ter dell'Ordinamento Penitenziario e la sua applicazione, se sussistono i requisiti e sono rispettate le regole, non fa distinzione tra detenuto e detenuto. Tuttavia, la notizia diffusa oggi dall'Ansa, secondo cui Annamaria Franzoni ha avuto la possibilità di trascorrere 5 giorni fuori dal carcere con la sua famiglia, è subito rimbalzata sui media.

Anna Maria Franzoni, Carlo Taormina: causa da 770 mila euro per "spese legali non pagate"

Condannata in appello nel 2007 a 16 anni di reclusione per avere ucciso la mattina del 30 gennaio 2002 il figlio Samuele, Franzoni è in prigione dal 22 maggio 2008 nella casa circondariale della Dozza di Bologna e poche settimane fa è stata ammessa al lavoro esterno presso la cooperativa Siamo Qua, dove è impegnata a cucire borse nel laboratorio di sartoria: una notizia che ha fatto nuovamente puntare i riflettori sulla donna e la sua vicenda e che ha riacceso la discussione tra colpevolisti e innocentisti, ma la cui eco si è spenta in fretta.

Ora però, dopo che una "fonte attendibile" ha raccontato all'Ansa di averla vista a Santa Cristina di Ripoli, il paese sull'Appennino emiliano dove vive la sua famiglia, mentre faceva la spesa e camminava con il marito, Stefano Lorenzi, e uno dei due figli, il rischio è che il fuoco della polemica torni a divampare.

In base alle notizie in possesso dell'agenzia di stampa, Annamaria Franzoni ha ricevuto un permesso premio di 5 giorni dal magistrato di Sorveglianza "sulla base della relazione del Gruppo di osservazione e trattamento (Got), che fa una sorta di 'diagnosi' sul detenuto" e in ottemperanza al suddetto Articolo 30 Ter, che prevede che i condannati possano "coltivare interessi affettivi, culturali e di lavoro". Nulla di strano da un punto di vista legale e nessun favoritismo, ma si sa che in questi casi il giudizio dell'opinione pubblica è più duro e inflessibile di qualunque altro formulato da un tribunale 'reale'...

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017