Excite

Api stressate

Api stressate, sottoposte a tanti giorni di lavoro, sottratti a quelli che, un tempo, erano destinati al riposo, al letargo. Ecco perchè stanno scomparendo. Tutta colpa dei cambiamenti climatici provocati dal riscaldamento globale.

"I nostri dati" spiega al Corriere della Sera il Professor Umberto Solimene del Centro di ricerche in bioclimatologia medica, biotecnologie e medicine naturali dell'Università degli studi di Milano e autore di una ricerca in collaborazione con Agrofarma "attribuiscono ai cambiamenti climatici una grossa fetta di responsabilità nella scomparsa delle api. La ricerca è solo un punto di partenza, una fotografia dello stato dell'arte. Agire sui fattori che influenzano il clima è la vera sfida. Il mondo scientifico può solo lanciare l'allarme. Ora tocca ai governi fare la loro parte".

"E'evidente " aggiunge Solimene "un restringimento della stagione invernale che ha innescato, per riflesso, un probabile allungarsi della finestra di attività delle api, ipotizzabile in 20-30 giorni di lavoro in più all'anno. Questo prefigura uno stress aggiuntivo a carico delle api che comprometterebbe la loro salute. Lo stesso sincronismo tra la fase della fioritura e la ripresa dell'attività di volo delle api dopo l'inverno potrebbe avere subito importanti sfasature".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016