Excite

Ardea, scarcerata la donna che travolse 13enne

Monica Iacoangeli, la donna di 27 anni che giovedì scorso investì e uccise ad Ardea, vicino a Roma, Batute Oueslati, una ragazza di origini tunisine di 13 anni, residente nella zona di Tor San Lorenzo, che stava attraversando la strada, è stata scarcerata. La decisione è del Tribunale di Velletri e il provvedimento di scarcerazione è stato notificato alla donna, detenuta al carcere di Rebibbia, alle 13 di ieri mattina.

La Iacoangeli, impiegata, la sera dell'incidente stava rientrando a casa con la sua Mercedes 200 Clk. Il giorno dopo la tragedia era stata rintracciata dai carabinieri della Compagnia di Anzio e portata in caserma, ha confessato spiegando agli investigatori di non avere avuto il coraggio di fermarsi a soccorrere la ragazzina.

Giovanni Oueslati, il papà di Batute, non appena ha saputo della scarcerazione della donna che ha ucciso la figlia si è sfogato così: "Mia figlia ancora non è stata sepolta e lei è già uscita dal carcere! Lo immaginavamo che sarebbe uscita presto ma non così rapidamente". La notizia ha gettato ancora più nello sconforto la mamma, la sorella Ameni di 16 anni e il fratellino Elmi di 9 anni.

La notizia del rilascio della Iacoangeli ha fatto il giro della zona di Tor San Lorenzo, tra lo stupore dei residenti che accusano l'amministrazione comunale colpevole secondo gli abitanti della zona, di scarso interesse alle problematiche di Tor San Lorenzo.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016