Excite

Argentina, tempesta a Buenos Aires: decine di morti e migliaia di sfollati

  • YouTube

E' di 41 morti, 2.500 sfollati e 35 mila persone colpite da ingenti danni alle proprie abitazioni il bilancio della tempesta che nella giornata di ieri e in parte ancora oggi si è abbattuta su Buenos Aires e i suoi sconfinati dintorni, e purtroppo sembra destinato a salire. A dare l'annuncio è stato il governatore della provincia Daniel Scioli, che in un'intervista a un'emittente radiofonica nazionale ha anche spiegato che sulla capitale e sul circondario sono caduti oltre 40 centimetri di pioggia, accompagnati da raffiche di vento fortissime che hanno sradicato alberi, scoperchiato case e interrotto le linee dell'alta tensione.

Maltempo in Argentina: tutte le foto dell'alluvione

Vere e proprie alluvioni-lampo che hanno flagellato in modo particolare la zona nord di Buenos Aires e l'area di La Plata, che invece si trova a sud. Qui 2.500 hanno dovuto lasciare le loro case a causa dei fiumi d'acqua che hanno invaso le strade, travolgendo ogni cosa. Secondo i calcoli delle Autorità, in 12 ore sulla zona è caduto un quantitativo di pioggia pari a tutta quella prevista per l'intero mese di aprile: una stima che dà una spaventosa approssimazione dell'evento atmosferico che ha funestato l'Argentina.

"La nostra più grande preoccupazione è ora di salvare più vite possibili", ha dichiarato ancora Scioli, aggiungendo che molte persone si sono arrampicate sugli alberi per trovare scampo alla furia delle acque e che a La Plata in 280 mila sono senza corrente elettrica e in migliaia non hanno neppure il gas.

"Il nostro lavoro è ripristinare i servizi, ma attenderemo fino a quando le attrezzature non si saranno asciugate, per garantire la sicurezza dei lavoratori del settore elettrico, perché non vogliamo altre vittime", ha spiegato il ministro della Pianificazione Nazionale, Julio De Vido, mentre l'allerta maltempo resta altissima fino a giovedì prossimo e il governatore Scioli ha parlato di "emergenza senza precedenti".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017