Excite

Ragusa, arrestato per concussione il primario del reparto di Chirurgia Toracica

Arrestato per concussione, falso ideologico e materiale e abuso d'ufficio il primario del reparto di Chirurgia Toracica dell'ospedale di Ragusa, Massimo Civello, 62 anni. Un'accusa pesante quella a cui deve rispondere il medico. Civello avrebbe indotto i pazienti ricoverati a scegliere di essere operati a pagamento in regime di 'Attività libero professionale intramoenia' e avrebbe asportato organi sani per accrescere l'importanza dell'intervento e il relativo costo.

Nell'ambito della vicenda sono stati denunciati anche altri medici appartenenti allo stesso reparto e ad altre unità operative. Civello è stato arrestato dai carabinieri del Nas. L'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari è stata emessa dal gip Claudio Maggioni su richiesta del sostituto procuratore Carmelo Petralia.

Quanto emerso dalle indagini è davvero incredibile. A quanto pare il medico avrebbe indotto i pazienti a chiedere la sue prestazioni a pagamento con la falsa prospettazione, in caso contrario, di lunghissime liste d'attesa. Sembra poi che siano stati accertati casi di alterazione di liste d'attesa e di falsificazione del registro di sala operatoria. Ma non solo.

Alcuni interventi chirurgici sarebbero stati eseguiti senza il consenso informato dei pazienti e in alcuni casi il primario e la sua équipe, per accrescere l'importanza dell'intervento e il relativo costo, avrebbe asportato organi sani; è il caso di una ovaia asportata ad una giovane donna e l'unico rene funzionante ad un'altra paziente, da quel momento costretta alla dialisi. Per tumori, in realtà mai esistiti, sarebbero stati asportati anche due stomaci.

C'è poi il caso di una paziente che sarebbe stata operata due volte nell'arco di pochi giorni. La prima volta per la patologia della quale soffriva, la seconda per rimuovere una garza dimenticata nel suo addome. In questo secondo caso l'intervento sarebbe stato giustificato con una falsa diagnosi per una nuova e, ovviamente, inesistente patologia.

Foto: ilgiornalediragusa.it

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017