Excite

Arriva a Milano il ticket anti inquinamento: fino a 10 euro per entrare in centro con l'auto

Letizia Moratti, come "Ken il rosso" (sindaco di Londra) fece già alcuni anni fa, si appresta a varare per Milano il "pollution charge", un pedaggio che i veicoli più inquinanti dovranno pagare per entrare nel centro della città. In pratica a partire dal 2 gennaio 2008 per accedere all'area dei Bastioni gli automobilisti dovranno pagare dai 2 ai 10 euro, in funzione delle emissioni (più o meno inquinanti) del loro veicolo. È previsto un abbonamento annuale per chi risiede nella fascia interna ai Bastioni (da 50, 125 o 250 euro), mentre la multa per i trasgressori sarà di 70 euro. Sono comunque esentati i ciclomotori e i veicoli cosidetti "non inquinanti" (oltre ai veicoli elettrici e gpl anche le vetture euro3 ed euro4) e sono previste deroghe per periodi particolari, come quello natalizio.

Inutile dirlo, l'iniziativa del sindaco ha scatenato numerose polemiche, sia da parte di chi ritiene il ticket una nuova insopportabile gabella (oltretutto discriminante: i più abbienti potranno permettersi di pagare il ticket senza problemi, non così sarà per i ceti deboli), sia da chi avrebbe invece voluto un provvedimento più duro. Questi ultimi sottolineano infatti come il "congestion charge" londinese, da cui il pollution charge ha preso ispirazione, sia in realtà ben altra cosa: a Londra la tariffa (8 sterline) viene pagata da tutti i veicoli indifferentemente in base alla fascia oraria e non alla potenzialità inquinante del veicolo stesso. Si vuole in questo modo scoraggiare l'entrata in città nei momenti in cui ci sono i più alti picchi di traffico, considerando le strade come un bene scarso e "di lusso" e quindi da pagare se se ne vuole fruire.

Secondo gli studi del Comune a fronte di una consistente riduzione del traffico dovrebbe esserci un maggiore introito per le casse comunali di circa 40 milioni di euro solo per il primo anno (tutti destinati a migliorare il trasporto pubblico), a fronte di spese fisse di 15 milioni di euro. Se l'ecopass avrà successo (anche solo il successo economico che ci si aspetta) è molto probabile che altre grandi città, Roma in testa, seguiranno l'esempio di Milano.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016