Excite

Asburgo, estinti a causa dei troppi connubi fra parenti

Uno studio pubblicato dalla rivista PloS One ha spiegato come mai la dinastia degli Asburgo ha finito per estinguersi. La ragione sta nei troppi connubi fra consanguinei. Ad analizzare il coefficiente di consanguineità dei regnanti spagnoli un gruppo di genetisti di Santiago de Compostela. Gli studiosi hanno analizzato sedici generazioni, ossia oltre 3mila componenti dell'albero genealogico degli Asburgo, e hanno scoperto che il coefficiente di consanguineità della dinastia negli anni è cresciuto a livello esponienzale.

Uno dei tre autori dello studio, Gonzalo Alvarez Jurado, docente di genetica all'università di Santiago de Compostela, ha spiegato: "Per verificare l'influsso della consanguineità, ne abbiamo esaminato gli effetti. Abbiamo considerato la mortalità infantile, entro i 10 anni d'età, nei discendenti di ogni re e abbiamo visto che era strettamente connessa al grado di parentela tra i suoi genitori".

Per la loro ricerca i genetisti si sono avvalsi anche dei ritratti dei sovrani realizzati dai migliri artisti dell'epoca. Attraverso queste opere, ben dettagliate, è stato possibile fare una sorta di diagnosi medica e notare, ad esempio, il rachitismo di Carlo II, l'ultimo discendente morto senza eredi a soli 39 anni. I genetisti analizzeranno, ora, i geni degli Asburgo del ramo austriaco e i Borboni.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016