Excite

Australia blasfema. Bin Laden-Gesù e Madonna in burka

Un ologramma intitolato "Bearded Orientals: Making the Empire Cross", opera di Priscilla Bracks raffigurante il volto di Bin Laden nella posa classica di Gesù Cristo cara all'iconografia cristiana e una statua della Madonna coperta da un burka azzurro cielo intitolata "The Fourth Secret of Fatima" opera di Luke Sullivan hanno mandato in tilt la comunità cristiana e il Governo australiano.

Le due opere (guarda le foto) sono state esposte presso la National Art School di Sidney in occasione dei "Blake Prize for Religious Art" e, oltre al forte dissenso del popolo cristiano hanno causato una dura presa di posizione di Governo e Opposizione.

Il Primo Ministro: "La scelta di mostrare al pubblico due opere del genere è stata un’offesa gratuita per molti australiani".

Il laburista Kevin Rudd: "Io accetto la libertà artistica e di espressione, ma trovo che questo dipinto vada oltre i limiti e capisco perché la gente, vedendolo, si ritenga oltraggiata".

Glynis Quinlan, portavoce dell’Australian Christian Lobby: "Il dipinto di Bin Laden è un grosso errore perché Gesù porta un messaggio d’amore e di perdono, che non ha nulla a che vedere con il terrorismo".

La provocazione dei due artisti, ben riuscita a giudicare dai commenti sopra, avrà quantomeno il merito, si spera, di far conoscere al grande pubblico i "Blake Prize for Religious Art", una delle manifestazioni artistico-culturali più famose e prestigiose nel suo genere.

Per chiudere riportiamo le (disarmanti?) parole usate dal reverendo Rod Pattenden, presidente della Blake Society che amministra il premio, in difesa delle due opere: "Non è stato fatto torto a nessuno perché la comunità cristiana non considera molto l’arte".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016