Excite

Auto esplode in Piazza Tienanmen a Pechino (Cina): 3 morti. Forse un gesto dimostrativo

  • weibo.com

Misterioso incidente in Piazza Tienanmen a Pechino, luogo simbolo della rivoluzione studentesca in Cina nel 1989, finita il 4 giugno con una strage: un'auto con a bordo tre persone è esplosa davanti alla Porta della Pace Celeste, proprio sotto il ritratto di Mao e la scritta "Evviva la grande solidarietà del popolo mondiale". L'agenzia di stampa ufficiale Xinhua ha diramato un comunicato che dice che "le vittime sono il conducente del veicolo e due persone che erano a bordo" e che "molti turisti e agenti in servizio sono rimasti feriti", mentre la censura di Stato ha fatto sparire le foto che mostrano la vettura in fiamme.

Tuttavia, qualche immagine è sfuggita alle maglie dei garanti della comunicazione cinese e gli scatti dell'auto avvolta dal fuoco e dalla quale si leva un denso fumo nero hanno subito fatto il giro del web. Al momento non è chiaro se il veicolo sia esploso dando origine all'incendio o se quest'ultimo si è sviluppato dopo, così come non si sa se i tre a bordo della vettura si siano lanciati volontariamente sulla folla, in un atto di immolazione di protesta.

Alcuni testimoni riferiscono di avere udito un'esplosione, prima di vedere divampare le fiamme, e fonti contattate da Il Corriere della Sera parlano di 11 feriti, tra cui un bambino. Un turista occidentale avrebbe aiutato i soccorritori praticando la respirazione artificiale ad alcune persone rimaste coinvolte nell'incidente.

Dall'ora dell'esplosione - le 12 a Pechino, le 5 del mattino in Italia - Piazza Tienanmen è stata immediatamente chiusa al pubblico e ora è praticamente 'sigillata': le autorità locali hanno infatti sbarrato i quattro accessi ai punti cardinali. Prima la grande via Changan, che attraversa la piazza da Est a Ovest, poi la fermata della metropolitana a Est, quindi anche quella a Ovest e la stazione di Qianmen, a Sud. Un'azione rapidissima, dovuta al fatto che la piazza è controllata rigidamente da un massiccio dispiegamento di militari, che verificano gli accessi con il metal detector e perquisizioni mirate, oltre a essere dotati di idranti. Su Tienanmen, infatti, si affacciano tutti i palazzi del potere, il Grande Palazzo del Popolo, dove c'è il Parlamento, e Zhongnanhai, sede del governo, ragione per cui è stata scelta nel 1989 come simbolo della protesta dagli studenti cinesi.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017