Excite

Autostrada A19 chiusa per crollo viadotto, il sindaco Bianco: "Chiesto volo Ryanair Palermo-Catania"

  • Twitter @rep_palermo

Ha subito scatenato una feroce polemica nel mondo politico il crollo di parte del viadotto Himera, colpito da una frana che ha provocato la chiusura dell'A19 Palermo-Catania nel tratto tra Scillato e Tremonzelli e la momentanea divisione in due della Sicilia.

Caos nelle autostrade italiane per lo sciopero dei benzinai: proteste e disagi

Un pilone dell'autostrada si è inclinato a causa delle insistenti piogge degli ultimi giorni, rendendo precaria la stabilità dell'arteria di collegamento che adesso verrà sottoposta ad una serie di controlli tecnici finalizzati a velocizzare i tempi di una (non scontata) riapertura.

Diverse le proposte avanzate dalle autorità locali per far fronte all'emergenza creata dal cedimento della sede stradale: il sindaco del capoluogo etneo Enzo Bianco ha ipotizzato l'attivazione di un volo Palermo-Catania annunciando un confronto a breve con la compagnia low cost Ryanair.

Nel frattempo continuano i sopralluoghi del personale di Anas e Protezione Civile nel punto dove si è verificata la frana sull'A19 e il caso dell'autostrada bloccata dall'ennesimo danno strutturale è già arrivato in Parlamento, dove prossimamente verranno discusse le interrogazioni presentate da forze politiche di opposizione al governo sul crollo del viadotto Himera.

(Chiusa al traffico l'autostrada tra Palermo e Catania dopo la frana al viadotto: video)

Dal canto loro, il presidente della Regione Saverio Crocetta e l'assessore alle Infrastrutture Giovanni Pizzo si sono rivolti a Roma chiedendo al governo centrale rispettivamente l'invio dell'esercito e la dichiarazione dello stato di emergenza in Sicilia.

Drammatica rimane la condizione dei collegamenti veloci da una parte all'altra della regione isolana, alla luce di un episodio che agli occhi di cittadini e giornalisti rappresenta soltanto la punta di un iceberg in fatto di “incidenti di percorso” nei sempre problematici lavori delle autostrade regionali.

Ripristinare la regolare circolazione sull'A19 in tempi ragionevoli sarà un'impresa non facile per le ditte destinatarie degli appalti, ma per l'immediato futuro la ferrovia e le strade provinciali (nel caso specifico la Scillate-Caltavuturo) appaiono inadeguati rispetto al volume di traffico previsto.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017