Excite

Baby squillo ai Parioli, sesso a pagamento con vip Rai e Mediaset? I sospetti dei pm di Roma

Torna ad allargarsi, dopo l’arresto del fotografo dei vip Furio Fusco, il raggio dell’inchiesta sulle baby squillo nella Roma bene”, grazie alle rivelazioni fornite da alcune ragazzine ascoltate dai pubblici ministeri ed alle intercettazioni acquisite grazie al lavoro dei Carabinieri del nucleo investigativo.

Baby squillo ai Parioli, 60 indagati: alla sbarra anche Mauro Floriani

Secondo quanto è emerso nelle ultime ore, gli incontri a luci rosse delle prostitute minorenni con personaggi in vista della Capitale sarebbero stati organizzati da una rete assai vasta, fino a coinvolgere direttamente i piani alti del mondo dello spettacolo.

Dirigenti Rai e Mediaset, stando alle indiscrezioni filtrate nella giornata di ieri e riportate da alcuni importanti quotidiani nazionali, potrebbero aver conosciuto le adolescenti nel periodo incriminato, anche se per il momento non risultano contatti ravvicinati tra le baby squillo e queste persone, ufficialmente estranee alle indagini.

Il sospetto che nel giro di contatti facente capo al fotografo arrestato nei giorni scorsi possano rientrare, direttamente o indirettamente, uomini influenti della televisione pubblica o privata, ha però innescato l’immediata reazione di alcuni parlamentari, preoccupati delle voci uscite dalle stanze della Procura romana e intenzionati a chiedere ai vertici di Viale Mazzini un chiarimento, tramite indagine interna, su eventuali rapporti torbidi tra personalità in forza alla Rai e il fotografo dei vip.

(Baby squillo, i social network Ask e Facebook per incontri a luci rosse: inchiesta de La7)

In questo senso, l’interrogazione presentata alla Camera dei Deputati dai parlamentari Bonaccorsi, Gelli e Magorno mira a sgomberare il campo, in tempi brevi, da ogni dubbio sulla condotta di esponenti di primo piano del servizio pubblico in merito ad una vicenda a dir poco spinosa.

I magistrati di Roma intanto continuano ad indagare sulle prestazioni sessuali offerte dalle baby squillo ai clienti dei Parioli, alla luce delle testimonianze rilasciate dalle minorenni interrogate e delle telefonate intercettate, mentre scenari ancora più imbarazzanti per gli indagati potrebbero aprirsi a breve con le deposizioni delle adolescenti fotografate senza veli da Furio Fusco e forse adescate per rapporti a pagamento con clienti facoltosi.

Da chiarire, nell’ambito dello stesso filone d'inchiesta, sarà il ruolo delle ragazze maggiorenni usate nei mesi scorsi per reclutare le Lolite in vista di incontri hard con vip romani, magari dietro promesse legate alla carriera o compensi in denaro.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017