Excite

Baccini e Tabacci fuori dall'UDC - Nasce la Rosa Bianca

"Il centrodestra era la mia casa naturale. Ma io non ci sto più, esco perchè non garantisce più la selezione della classe dirigente". Esordiva così ieri Mario Baccini in un'intervista, rimarcando un'idea già palesata dallo studio di Omnibus (LA7) la mattina stessa. Avevamo anticipato la notizia segnalando la crisi in casa UDC tra le righe della nostra diretta dal Quirinale e, proprio in seguito alla scelta del partito di Cesa di non appoggiare un eventuale esecutivo provvisorio di Marini, prima solo Mario Baccini e, in seguito, Bruno Tabacci hanno deciso di tagliare i fili con la formazione politica di Casini rivelando l'intento di dar vita a una nuova formazione politica autonoma.

Mario Baccini: "Noi parteciperemo alle prossime elezioni autonomamente, sentiamo la necessità di costruire un nuovo soggetto politico". Come sempre in questi casi, mancando un nome e ripescando nella memoria politica democristiana, in prima battuta il nuovo "partitino" di centro aveva assunto l'appellativo di "cosa bianca". Oggi la "cosa" è diventata "rosa" e il bianco è rimasto bianco: la "rosa bianca" sarà quindi, pare, il nome della coalizione che vedrà protagonisti Tabacci, Baccini, forse Di Pietro e, naturalmente, sarà a perta a tutti quei moderati che non si rispecchiano nell'attuale ventaglio partitico italiano.

"Il cambiamento di linea, adottato da Casini in modo assolutamente strumentale da novembre ad oggi, in completo dissenso dal mandato congressuale, da lui e dal segretario Cesa votato, ci impone di trarne le conseguenze": questo l'addio formale a Casini & Co. "Costruiremo una alternativa al Centro a questo bipolarismo muscolare, per rispondere alle esigenze e alle aspettative di tanti cittadini assolutamente delusi da questa politica, che sempre più appare raffigurata dalla casta. Il simbolo potrebbe essere una Rosa Bianca, un fiore offerto alla speranza degli italiani".

Il fiore simbolo del candore più assoluto scelto come emblema di un nuovo partito, formato da personaggi di partiti che, chiaramente, ben poco hanno di nuovo, nel momento storico forse di maggior sfiducia e sconforto (dopo tangentopoli) nei confronti di una classe politica che si mostra non di rado corruttrice e, al tempo stesso, corrotta. Scelta coraggiosa.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016