Excite

Bagnasco: "La Chiesa non teme la verità"

Il pellegrinaggio a Lourdes di Monsignor Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza Episcopale Italiana, è stata l'occasione per chiarire la posizione della Chiesa su alcune, spinose, questioni. Lo spunto è arrivato dalla domanda di un giornalista sulle inchieste su presunti casi di abusi sessuali da parte di sacerdoti.

"La Chiesa non teme la verità - ha risposto Bagnasco - sappiamo che come ci ha ricordato Giovanni Paolo II e Benedetto XVI i limiti delle persone della chiesa fanno parte della condizione umana". Bagnasco ha inoltre sottolineato che "la fatica dell'umanita' personale non tocca la santita' della chiesa". Il presidente della Cei è a Lourdes insieme a 15mila fedeli, tra cui numerose persone malate.

Un messaggio a chi avanza proposte di leggi sull'eutanasia o sul testamento biologico? "E' questa la provocazione più grande. La nostra cultura deve fare un salto non a parole ma nel segno della concretezza. È più facile parlare della sofferenza che viverla tutti i giorni. Dobbiamo prenderci in carica gli uni gli altri perché tutti abbiamo bisogno di tutti, sempre e comunque. Ho assistito per dieci anni mia madre inferma. Era sulla sedia a rotelle. Sono stati vissuti nell'accompagnamento, nella presenza, nell'affetto e questo ha fatto sì che questi dieci anni sono stati di grandissima gioia e una grandissima scuola umana e cristiana che non incontrerò più nella mia vita". Bagnasco si è detto preoccupato per il "senso dell'etica" che sta vivendo il nostro paese "E' difficile che l'etica resista all'urto dell'utile, all'urto della convenienza, del comodo, del piacere immediato. Manca il fondamento spirituale che viene a sfilacciarsi".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016