Excite

Bambini picchiati in orfanotrofio: ecco il video shock del direttore manesco

  • Youtube

Usava metodi a dir poco brutali per “educare” i bambini disobbedienti e agiva indisturbato contro le piccole vittime della sua incontrollabile violenza, il direttore dell’orfanotrofio egiziano Osama Mohamed Othan.

Bambini picchiati dalle maestre dell'asilo di Costanza: il video-shock

Un video girato di nascosto dalla moglie, però, ha fatto luce sull’incredibile vicenda che ha visto, chissà per quanto tempo, protagonisti loro malgrado i piccoli ospiti della struttura di accoglienza per bimbi orfani.

Le scene riprese dal cellulare della donna di nascosto sono inequivocabili e di fortissimo impatto: calci, percosse di ogni tipo con tanto di bastone usato per le punizioni fisiche, urla e pianti disperati dei poveri bambini per tutta la durata del filmato, due minuti di immagini davvero scioccanti.

Per il responsabile di tali atrocità sono ovviamente scattate le manette, di fronte all’evidenza dei fatti documentati dalla coraggiosa Elham Eid Awad, mentre la polizia egiziana proverà a indagare su eventuali complici dell’uomo o su altre persone coinvolte a qualsiasi titolo nei maltrattamenti all’orfanotrofio Macca el Mocarrama.

(Calci e percosse ai bambini, il video delle violenze all'orfanotrofio egiziano)

“Facevo così coi miei figli ha confessato Othan agli agenti che lo hanno arrestato pochi giorni fa con l’accusa di violenza su minori, aggiungendo poi che le feroci vessazioni erano finalizzate a riportare la calma dentro le stanze dell’istituto “evitando che si ripetessero comportamenti scorretti”.

Importanti le conferme sull’indole crudele del marito da parte della signora Eid Awad, decisa a chiudere i conti con una persona capace di infierire su figli e bambini di qualsiasi età con un spietatezza degna di un film dell’orrore.

Le tredici vittime del direttore di quello che a ragione può definirsi orfanotrofio-lager sono state trasferite in altre strutture, dove verrà loro fornita la necessaria assistenza psicologica per superare i traumi subiti nei mesi scorsi.

Anche il presidente Al Sisi, numero uno del Cairo da diversi mesi dopo le elezioni politiche celebrate in Egitto tra mille difficoltà in un clima ancora contraddistinto da tensioni e violenze, ha promesso pene severe contro chiunque abbia commesso azioni vigliacche e ingiustificate nei confronti di bimbi indifesi.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017