Excite

Bari, arresti nel clan Telegrafo

Sgominato il clan Telegrafo a Bari. I Carabinieri del Comando Provinciale nel rione san Paolo di Bari hanno arrestato 24 esponenti dell'organizzazione mafiosa che reclutava ragazzi pronti a tutto per il bene del clan, i cosiddetti 'kamikaze'. I reati contestati sono associazione mafiosa, associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, detenzione di armi ed estorsioni.

Il colonnello Gianfranco Cavallo, comandante provinciale dei carabinieri di Bari, ha coordinato l'operazione alla quale hanno partecipato ben 300 militari con il supporto di elicotteri e da unità cinofile e che ha portato al sequestro di nove pistole, un fucile a canne mozze, circa 900 munizioni, 700 grammi di cocaina e sette chili di hascisc. Il gip del tribunale di Bari Michele Parisi ha firmato l'odinanza di custioda cautelare e ha parzialmente accolto le richieste del pm inquirente della Dda Desiré Digeronimo.

Il clan Telegrafo<, capeggiato dal 40enne Lorenzo Valerio e dal suo luogotenente il 38enne Carlo Iacobbe, è uno dei più vecchi gruppi criminali di Bari. Già nel 2003 sono stati arrestate 46 persone facenti parte dell'organizzazione.

Secondo quanto emerso nel corso delle indagini, nel clan ruoli e competenze sono suddivise in base a una precisa organizzazione. I 'kamikaze' sono al primo livello, gli addetti allo spaccio della droga e alla riscossione dei pizzo al secondo, i responsabili di zona, addetti alla gestione dei kamikaze e dei pusher al terzo.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016