Excite

Barletta, spuntano le ipotesi di lavoro a nero o subordinato

  • LaPresse

Spunta lo spettro del lavoro nero sulla vicenda del crollo del palazzo di via Roma, a Barlatta, in cui sono morte cinque operaie di un maglificio. La procura di Trani, che ha aperto un'inchiesta, sta indagando proprio sull'ipotesi lavoro nero e sulla carenza di controlli. Sono due, dunque, le inchieste.

Barletta, crolla palazzo: muore anche una ragazzina - il video

Secondo i primi accertamenti a causare il crollo della palazzina di Barletta, avvenuto lunedì mattina, sarebbero stati i lavori di demolizione effettuati nel palazzo accanto. Sembra che una ruspa abbia buttato giù un architrave che invece doveva rimanere in piedi. Un errore fatale.

Ma il procuratore di Trani, Carlo Maria Capristo, ha anche fatto sapere: 'La Guardia di finanza indaga per tutti gli aspetti che vanno chiariti riguardo alle ipotesi di lavoro a nero o subordinato, e poi ci sono carabinieri e polizia che procedono agli accertamenti sul palazzo che si è avvitato su se stesso e sulla costruzione che doveva essere realizzata'. L'ipotesi di reato è quella di omicidio plurimo colposo, al momento a carico di ignoti.

Secondo quanto denunciato dalla Cgil della Bat le operaie morte nel crollo della palazzina di Barletta 'lavoravano in nero per pochi euro all'ora', senza alcuna forma di tutela assicurativa e previdenziale, e 'dopo alcune verifiche sembra che l'azienda fosse completamente sconosciuta all'Inps'.

Come si legge sulla cronaca barese de La Repubblica, i parenti delle vittime hanno raccontato: 'Mia nipote, 33 anni, prendeva 3,95 euro all'ora, mia nuora quattro euro: lavoravano dalle otto alle 14 ore, a seconda del lavoro che c'era da fare. Avevano ferie e tredicesima pagate, ma senza contratto'.

Il sindaco Nicola Maffei ha però detto: 'Non mi sento di criminalizzare chi, in un momento di crisi come questo viola la legge assicurando, però, lavoro. Sarebbe un paradosso se i titolari della maglieria che si trovava nel palazzo crollato, dopo avere perso una figlia e il lavoro, venissero anche denunciati'. E intanto domani a Barletta sarà lutto cittadino per i funerali delle vittime.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017