Excite

Belgio, attentati Isis per le feste di fine anno: sparatoria e due arresti per terrorismo a Bruxelles

  • Twitter @SputnikInt

Ancora scene di guerra in Belgio, nel cuore dell’Europa “politica” dove secondo l’intelligence la minaccia di attentati terroristici ad opera di cellule occidentali dell’Isis sarebbe ancora imminente nonostante le continue operazioni di controllo delle forze dell’ordine a Bruxelles e in altre città a rischio.

Lotta al terrorismo, l'Italia si schiera a favore dell'intervento Onu in Libia

Nelle ultime ore, come riferito a inizio giornata dai media locali, la polizia federale ha effettuato due arresti e quattro fermi di sospetti jihadisti, sottoposti ad un interrogatorio e poi rilasciati.

L’episodio più grave si è verificato in autostrada con la sparatoria ad un posto di blocco seguita alla fuga di una Opel immatricolata in Francia: la caccia al conducente della vettura, che aveva minacciato di investire i poliziotti per eludere lo stop dirigendosi in velocità verso un tunnel, è terminata con successo grazie anche al mancato superamento di un blocco in cemento da parte dei fuggitivi, tradotti immediatamente in commissariato dagli agenti.

(Nuova operazione antiterrorismo in Belgio: sparatoria in strada e sei fermi di polizia)

Liegi e Brabante Vallone le aree finite al centro delle attenzioni di polizia e militari, in virtù di informazioni raccolte daglo 007 su piani d’attacco di simpatizzanti dello Stato Islamico intenzionati a portare la jihad dentro i confini dell’Europa, sulla scia delle stragi di Parigi dello scorso 13 novembre.

In particolare, nel corso dei blitz a tappeto condotti nelle ultime ore dalle forze dell’ordine tra Liegi e la provincia di Brabante Vallone sono stati sequestrati numerosi file e documenti di propaganda relativi a futuri attentati diretti al quartier generale della polizia nella Capitale del Belgio, nei pressi della Grand Place.

Pur in mancanza di armi o esplosivi nei luoghi perquisiti dagli agenti tra ieri e oggi, le due persone arrestate sembravano secondo la Procura Federale di Bruxelles in grado di colpire efficacemente “nei luoghi emblematici del Paese in occasione delle feste di fine anno” e pertanto l’allerta è stato elevato dal secondo al terzo livello.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018