Excite

Belgio e Francia, caccia ai terroristi: arresti e perquisizioni. Salah Abdelsam ricercato anche in Piemonte

  • Twitter @chitralekhamag

La “mente” degli attentati del 13 novembre a Parigi si trova ancora probabilmente a piede libero e da ieri è in atto, anche oltre i confini della Francia, una vera e propria caccia all’uomo che secondo gli specialisti dell’antiterrorismo potrebbe portare all’arresto del 26enne Salah Abdelsam, sulle cui tracce si stanno muovendo centinaia di agenti in Belgio.

La Francia risponde agli attentati con decine di raid aerei anti-Isis in Siria

Sono ore decisive queste per le indagini sulla carneficina di sabato al Bataclan ed è salito oggi a 23 il numero degli arresti già effettuati dalla polizia francese al termine di una massiccia retata condotta in città come Tolosa, Lione e Grenoble su disposizione delle autorità con 150 distinte operazioni in vari punti del Paese preso di mira dallo stragismo jihadista dell’Isis.

“Dovremo convivere a lungo con la minaccia del terrorismo ha avvertito il primo ministro Manuel Valls dalla radio Rtl, in un discorso incentrato sull’analisi dello scenario aperto dall’azione dei fondamentalisti nella Capitale francese e sulla promessa di “nuove reazioni” di Parigi al bagno di sangue della scorsa settimana.

(Vasta operazione antiterrorismo in Belgio: agenti alla ricerca di Salah Abdelsam. Video)

Oltre all’offensiva avviata dall’aviazione transalpina nella roccaforte del Califfato a Raqqa, all’Eliseo sono allo studio leggi speciali per l’emergenza sicurezza, mentre fondamentale ai fini del perfezionamento della caccia ai terroristi a piede libero si annuncia la collaborazione di intelligence e forze di polizia degli Stati alleati, a partire dai più vicini Paesi membri dell’Unione Europea.

In Belgio, in particolare nel quartiere a forte presenza islamista Molenbeek, è ancora in corso un blitz coordinato delle forze speciali dei nuclei antiterrorismo alla ricerca di Salah Abdeslam, indiziato numero 1 della strage del 13 novembre in quanto intestatario della Volkswagen Polo noleggiata dal commando omicida prima degli attacchi alla sala concerti del Bataclan.

Sull’intera rete autostradale del Piemonte e sulla tangenziale di Torino, intanto le pattuglie della polizia stradale italiana cercano da sabato scorso una Seat Ibiza di colore nero con targa GUT18053 che potrebbe far parte dei mezzi utilizzati dai terroristi negli attentati a Parigi.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017