Excite

Benzinai, niente più sciopero

Lo sciopero annunciato dai benzinai, e temuto dagli automobilisti, alla fine è stato revocato. Nel corso di una lunga riunione che si è tenuta ieri pomeriggio al ministero dello Sviluppo economico, Governo e gestori hanno trovato un'intesa sui punti più controversi del disegno di legge che riforma la rete di distribuzione.

Il sottosegretario allo Sviluppo Stefano Saglia ha fatto sapere che chi ha approfittato dell'annuncio dello sciopero per aumentare i prezzi in maniera anomala verrà 'pesantemente sanzionato'. Le associazioni dei consumatori, infatti, hanno già denunciato aumenti anomali scattati proprio a ridosso dell'agitazione, che era stata proclamata in segno di protesta per la ventilata ristrutturazione della rete di distribuzione dei carburanti annunciata dal governo. Saglia ha spiegato: 'Sarebbe una cosa sgradevole, qualora vi fosse un comportamento negativo da parte di singoli o di aziende. In questi giorni abbiamo intensificato i controlli anche con la Guardia di Finanza e, se riscontreremo fenomeni di carattere speculativo, scatteranno sanzioni pecuniarie'.

A quanto pare adesso le modifiche che i gestori chiedevano da tempo verranno inserite nel testo che sarà ora posto all'attenzione del sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta. Alcune delle modifiche riguardano le norme relative ai contratti tra gestore e azienda petrolifera, l'introduzione indiscriminata di impianti ghost, le specifiche dei prodotti non oil che possono essere venduti ai distributori. Il sottosegretario allo Sviluppo Saglia ha poi promesso il proprio impegno per il bonus fiscale, già finanziato per il 2010, che dovrà essere assicurato anche per il 2011.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017