Excite

Bergamo, ucraino minaccia la suocera: 'Vieni a letto con me o ti uccido'

Un caso davvero incredibile si è verificato a Bergamo, in Lombardia. Un ucraino di 38 anni ha minacciato di morte la madre di 45 anni della propria moglie, pretendendo di avere con lei rapporti sessuali. L'assurda richiesta dell'uomo era motivata dal fatto che la moglie non lo voleva più. La donna si è recata dai carabinieri che hanno provveduto ad arrestare l'ucraino perché in Italia come clandestino.

L'uomo era ossessionato dall'idea ed era arrivato a minacciare di morte la suocera, sua connazionale. Lei, disperata, ha deciso di rivolgersi ai carabinieri.

Tutto è accaduto lo scorso venerdì. L'ucraino ha telefonato alla donna, prima le ha detto che la moglie da mesi non voleva più avere rapporti sessuali con lui, poi ha chiesto con insistenza alla suocere di andare a letto con lui. La donna si è rifiutata e l'uomo l'ha minacciata di morte. Le minacce non si sono limitate a quella telefonata, sono proseguite e a quel punto la donna, spaventata, ha deciso di recarsi dai carabinieri che sono andati a casa dell'ucraino.

Subito l'uomo si è chiuso nella sua abitazione, ma, avvisata la proprietaria dell'appartamento, i militari sono riusciti ad entrare e lo hanno arrestato, non perché la suocera avesse presentato denuncia, ma perché hanno scoperto che era stato espulso in quanto clandestino ed era rientrato poi in Italia. L'ucraino è stato condannato a otto mesi con pena sospesa e scarcerazione.

Foto: wikipedia.org

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017