Excite

Bimbo di 5 anni spara e uccide la sorellina con un fucile calibro 22: ennesima tragedia negli Usa

  • Crickett.com

Lo usava abitualmente, come se fosse un giocattolo qualsiasi, ma un fucile calibro 22, seppur progettato per bambini, resta comunque un'arma letale. E mentre è in corso il più ampio dibattito politico che sia mai stato promosso negli Stati Uniti sull'uso e la diffusione delle armi, arriva la tragica notizia che un bambino di 5 anni ha ucciso la sorellina di 2 a colpi di fucile.

Obama commosso per le vittime della Sandy Hook: "Mai più stragi, difenderemo nostri bambini"

Stavolta la tragedia si è verificata in famiglia, a Burkesville, nel sud del Kentucky, in un pomeriggio qualunque mentre i fratellini giocavano in soggiorno e la madre in veranda si occupava dei servizi domestici. Poi all'improvviso lo sparo, che ha colpito in maniera letale la piccola Caroline Starks. Inutili i soccorsi, la bambina è l'ennesima vittima di arma da fuoco negli Stati Uniti.

Che sia l'opra di un folle che irrompe in una scuola facendo strage di bambini o l'uso privato delle armi nel salotto di casa propria, negli Stati Uniti l'emergenza è diventata ormai prioritaria. Nel caso specifico, a maneggiare l'arma era un bambino di cinque anni che l'aveva ricevuta come regalo di Natale. Un little Crickett, formalmente un giocattolo, ma in grado di sparare piccoli pallini metallici. Un oggetto molto diffuso tra i bambini in quella zona degli Stati Uniti, "il mio primo fucile" come recita lo slogan della Crickett sul sito internnet aziendale (in foto, ndr), che mostra anche come utilizzarlo. Uno di quei giocattoli che i genitori sono soliti regalare ai figli quando vanno ancora all'asilo.

"I genitori non sapevano che ci fossero ancora munizioni dentro" ha dichiarato il medico legale che ha constatato il decesso della piccola. Un incidente, dunque. Ma resta il fatto che il bambino ha sparato con un fucile giocattolo progettato come un'arma vera. Un'arma tenuta in casa, a portata di mano, come fosse innocua. E la sensazione è che la battaglia del presidente Barack Obama per riformare la legge dalle maglie molto larghe sulla diffusione e il possesso delle armi negli Stati Uniti, prima ancora che contro le lobby dei produttori sia da combattere contro la stessa cultura americana.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017