Excite

Bimbo di otto anni morto in un mulino abbandonato a Ragusa. La mamma lo aveva accompagnato a scuola

  • Twitter

di Simone Rausi

Questa mattina doveva recarsi a scuola, la mamma l’aveva accompagnato davanti al portone, sicura che Andrea, il figlio di 8 anni, avrebbe seguito le lezioni e sarebbe salito in macchina all’ora di pranzo, per tornare a casa. Il bambino invece in quell’aula non ci è mai entrato. È stato ritrovato pochi minuti fa, cadavere, dai carabinieri del comando provinciale di Ragusa che hanno avviato le ricerche poco dopo le 13.

I funerali della neonato morta in un cassonetto di Palermo. Assente la madre, disperato il padre

Cosa è successo durante quelle ore è ancora poco chiaro. Una mattinata nebulosa che, al momento, ha solo un drammatico epilogo e un’amara risposta. Dalla prime informazioni, infatti, il bambino non sarebbe morto a causa di un incidente. Il piccolo, scomparso stamattina da Santa Croce Camerina (Ragusa) è stato ritrovato morto poco fa all’interno di un mulino abbandonato a Scoglitti, una frazione di mare poco lontana.

A prendere coscienza della scomparsa di Andrea, prima di tutti, è stata la madre. Lo ha atteso fuori dalla scuola, ha aspettato che uscissero tutti i bambini prima di informarsi con le maestre. Nessuno lo aveva visto entrare in classe, risultava assente. La donna ha subito avvertito il marito, un autotrasportatore che lavora nel Nord Italia e, successivamente le forze dell’ordine. Tanta apprensione nella cittadina, ore di ansia e il sospetto che Andrea sia salito nell’auto di qualche sconosciuto.

Le ricerche sono state avviate dalla guardia cinofila. I carabinieri hanno fatto annusare il pigiama del piccolo ai cani che hanno poi condotto al mulino abbandonato. Al momento sono ancora in corso le indagini che dovranno chiarire le dinamiche di quanto accaduto. Secondo quanto si apprende dal Corriere di Ragusa, però, il bambino aveva altre volte tentato o messo in atto delle fughe volontarie.

Addestramento dei cani da parte della guardia cinofila

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017