Excite

Bimbo down in lavatrice, social in rivolta per la foto-shock ma la madre si giustifica: "Un gioco"

  • Twitter @newscomauHQ

L’idea di mettere il figlio, affetto da sindrome di Down, nella lavatrice per poi immortalare la scena ad uso e consumo dei social, ha divertito la neomamma Courtney Stewart ma non gli amici di Facebook: dopo qualche giorno dalla pubblicazione della foto che ritraeva il bambino imprigionato all’interno dell’elettrodomestico, alla porta della 21enne inglese ha bussato la polizia, chiamata ad intervenire sulla donna da decine di utenti del web indignati per lo scatto shock.

Raccolta fondi in rete per il bimbo disabile abbandonato in Siria

In mancanza di segni di violenza sul bebè “usato” dalla poco premurosa madre come un bambolotto da esporre al pubblico ludibrio anche se solo per qualche secondo (come sostiene la diretta interessata), gli agenti hanno semplicemente redatto un verbale senza procedere legalmente contro la signora Stewart, comunque segnalata al commissariato.

L’episodio, in poche ore, ha fatto il giro della rete scatenando una prevedibile ondata di proteste con tanto di insulti e minacce all’indirizzo della giovane mamma Courtney, invitata esplicitamente da numerosi iscritti a Facebook a fare “mea culpa” per il trattamento riservato al figlio Down e messa in guardia da future bravate dalla maggioranza degli utenti dei social.

(Bambino down abbandonato in Australia, gara di solidarietà del popolo della rete)

Proprio in reazione al faccia a faccia coi poliziotti, la ragazza si era giustificata sostenendo di aver fatto entrare il figlio nella lavatrice “giusto per qualche secondo” e che lo stesso bimbo “non ha subito nessun abuso avendo un’innata passione per tale elettrodomestico.

Furiosa per le segnalazioni inoltrate dagli amici online alla polizia, Courtney Stewart ha infine raccomandato ai suoi detrattori pubblici di “farsi gli affari loro” ribadendo di aver agito nel pieno rispetto della delicata condizione del piccolo che soffre della sindrome di Down anche in una recente intervista al quotidiano web Mirror.

Le rassicurazioni della ventunenne non sembrano aver tranquillizzato nessuno, nemmeno tra i conoscenti più stretti della donna: basta dare un’occhiata ai social network per rendersene subito conto.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017