Excite

Bologna, la storia di Axel: il bulldog che ha vegliato la padrona senza vita e poi è morto

  • LaPresse

Ha vegliato la padrona di 74 anni che stava morendo in attesa che qualcuno arrivasse, abbaiando per oltre un'ora, e poi è morto anche lui, probabilmente di crepacuore. Protagonista della vicenda avvenuta a Calderara di Reno, alle porte di Bologna, un bulldog inglese di nome Axel che aveva 7 anni. Quando sono arrivati i soccorsi, chiamati dai vicini allertati dai latrati del povero cane, era ormai troppo tardi.

Giunti in piena notte davanti all'ingresso dell'appartamento da dove provenivano i guaiti, carabinieri e personale di Bologna Soccorso hanno prima suonato il campanello e poi, dal momento che nessuno rispondeva, hanno contattato un parente della pensionata il quale, nel giro di pochi minuti, è arrivato con le chiavi.

Una volta entrati nell'abitazione hanno trovato, disteso sul pavimento, il corpo ormai senza vita della donna, che era malata di cuore e che probabilmente è deceduta a causa di un arresto cardiocircolatorio, e il povero Axel che guaiva accanto a lei. Mentre il personale del 118 ha verificato e poi accertato il decesso della donna, Axel non si è mai allontanato dalla padrona, fino a quando si è improvvisamente accasciato ed è morto a sua volta. Secondo i medici il bulldog è morto di crepacuore.

Intervistato da Adnkronos Salute, Enrico Alleva, etologo dell'Istituto superiore di sanità, ha spiegato che con i pochi elementi a disposizione non si possono accertare con esattezza le cause della morte dell'animale, ma ha affermato che il decesso potrebbe essere stato causato da un collasso cardiocircolatorio, forse determinato dal dolore per il distacco improvviso dalla padrona.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017