Excite

Bonolis e la gaffe del Senato sul regolamento di Avanti un Altro: "Incredibile telefonata di protesta"

  • Facebook-Avanti un Altro

Paolo Bonolis ha scelto di levarsi il sassolino dalla scarpa e raccontare al pubblico, durante la puntata di Avanti un Altro di mercoledì 20 Novembre, un surreale retroscena risalente a qualche giorno prima, quando negli studi della trasmissione è arrivata una telefonata direttamente dal Senato della Repubblica.

Bonolis fa infuriare la comunità filippina

A spingere la segreteria di Palazzo Madama ad alzare la cornetta dell’ufficio romano per contattare i responsabili del programma di Mediaset è stata la domanda finale del quiz andato in onda qualche minuto prima.

Trattandosi di un quesito inerente al funzionamento della vita istituzionale, gli addetti ai lavori hanno ritenuto opportuno dire la loro sul presunto errore commesso in diretta tv, evidentemente senza attendere i dovuti riscontri: il regolamento di Avanti un Altro prevede infatti che il concorrente debba dare la risposta sbagliata per proseguire il gioco, ragion per cui alla domanda “Che Camera occupa la seconda carica dello Stato?” era corretto che si rispondesse “Camera dei Deputati” anziché “Senato”.

L’intento di bacchettare autori e conduttore dello quiz di Canale 5, pertanto, si è trasformato in un boomerang, esponendo i promotori della protesta telefonica all'inevitabile sberleffo di Paolo Bonolis, solerte nel denunciare con ironia mista a vis polemica l’episodio: “Vabbè che in Italia stiamo come stiamo…ma come possiamo uscire dal gorgo che ci avviluppa, se questi manco hanno capito il regolamento del nostro gioco finale? Io vorrei sapere chi ha telefonato in trasmissione per correggerci” si è chiesto lo showman di scuola Mediaset dopo aver ricostruito, a beneficio dei telespettatori e con dovizia di particolari, l’accaduto.

Pane per i denti, un simile racconto, di giornalisti e comici, che sulle gaffes della classe dirigente e della burocrazia italiana hanno da sempre tratto ottima e abbondante fonte d’ispirazione per denunce pubbliche e battute di ogni tipo.

In attesa che arrivino conferme o smentite dalle parti di Palazzo Madama, il colpo basso piazzato dal presentatore di Avanti un Altro ha già sortito i suoi primi effetti, attirando sul web e specialmente sui social network valanghe di commenti non proprio teneri verso i protagonisti dell’incredibile “scivolone” pubblico. Insomma, sembra di poter dire ancora una volta che dalle aule istituzionali arrivano gli assist più ghiotti sia per la satira che per la cosiddetta “antipolitica”.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017