Excite

Boom sul mercato per "Le scarpe di Bush"

Le scarpe lanciate dal giornalista iracheno, Muntazar al Zeidi, contro il presidente americano George W. Bush sono già un cult. A renderlo noto il New York Times.

Guarda le immagini di quanto accaduto durante la conferenza stampa con il presidente iracheno Nuri al-Maliki

Le "celebri scarpe" sono ormai richiestissime. Il loro nome è Ducati 271, sono vendute in Iraq a un prezzo di 40 dollari al paio e sono prodotte in Turchia da Ramazan Baydan. Ribattezzate "Le scarpe di Bush", le Ducati 271 sono ora desiderate dall'intero mondo musulmano.

Il direttore generale della fabbrica del produttore Bayden, Serkan Turk, ha affermato: "Il presidente Bush ha fatto qualcosa di buono per l'economia mediorientale prima di lasciare il suo incarico". Ad accompagnare il successo delle Ducati 271 ora anche una campagna pubblicitaria. "Addio Bush, benvenuta democrazia" è lo slogan di 5mila manifesti pubblicitari realizzati in turco, inglese e arabo.

Se le calzature lanciate contro Bush hanno decretato il successo della fabbrica che le produce, meno bene è andata al giornalista protagonista del gesto. Secondo quanto denunciato dallo stesso Muntazer al Zeidi, infatti, gli agenti della sicurezza del primo ministro iracheno, Nouri al Maliki, dopo il fermo lo avrebbero picchiato. A renderlo noto il legale del giornalista iracheno, Dhiya al-Saadi.

Il reporter di Baghdadya è stato incriminato per "aggressione a un capo di Stato straniero durante una visita ufficiale". Secondo quanto stabilito dall'articolo 223 del codice penale iracheno, Muntazer al Zeidi rischia ora dai cinque ai quindici anni di carcere.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016