Excite

Brennero, un camionista investe di proposito un automobilista

Un uomo di 49 anni originario di Castellafiume, in provincia dell'Aquila, che viaggiava con la moglie di 45 anni su un furgone, si è sdraiato davanti a un tir e il camionista, un romeno di 31 anni, lo ha investito uccidendolo. Il fatto è accaduto sulla A22, l'autostrada del Brennero, alla barriera di Vipiteno. Ma cosa ha provocato la tragedia? Una lite per un banale incidente.

Mercoledì notte, all'area di servizio Trens Est, nel corso di una manovra il tir con targa spagnola appartenente alla ditta di trasporti Sm Transinternational Express sembra aver strisciato la fiancata del furgone Fiat Ducato guidato da Moreno Mariani. Tra il camionista e Mariani è così scoppiato un diverbio.

Ma il romeno alla guida del tir è ripartito senza constatare il danno. A quel punto il conducente del furgone si è messo ad inseguire il tir e quando quest'ultimo si è fermato alla barriera autostradale di Vipiteno per pagare il pedaggio, Mariani è sceso dal furgone e ha chiesto al camionista di andare a visionare il danno.

Il romeno alla guida del tir si è però rifiutato e allora Mariani si è sdraiato per terra davanti al tir per impedire che ripartisse. Ma il camionista non si è scomposto ed è ripartito passando con il mezzo sopra all'uomo, il quale è morto sul colpo.

La polizia stradale di Vipiteno e la Croce bianca sono intervenuti immediatamente, ma per Mariani non c'è stato nulla da fare. Alla scena hanno assistito la moglie dell'uomo e alcuni casellanti. Il camionista è stato accompagnato nella caserma della polizia stradale ed è stato interrogato dal pm Giancarlo Barmante, che ha ascoltato anche i testimoni. Il romeno ha negato di aver investito volontariamente il conducente del furgone, affermando di non averlo visto disteso per terra davanti al suo tir, ma nei suoi confronti è scattato l'arresto per omicidio volontario. Il camionista si trova ora nel carcere di Bolzano.

Foto: wikipedia.org

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017