Excite

Brescia: colonia di gatti trucidata dalle ruspe

E' stata una vera e propria strage. A Paratico, in provincia di Brescia, una colonia di gatti accudita dall'Oipa (Organizzazione nazionale protezione animali) è infatti stata trucidata per fare posto a una strada. Le casette delle bestiole, dentro le quali erano presenti anche gattini di appena 20 giorni, sono state rase al suolo dalle ruspe, senza la benché minima preoccupazione per i loro occupanti.

Video: le ricerche dei volontari nella colonia rasa al suolo

Gli attivisti erano a conoscenza dell'apertura del cantiere, ma avevano concordato preventivamente con il vicesindaco di essere avvisati per tempo, in modo da procedere allo spostamento della colonia. Invece, lo scorso 3 agosto, i lavoro sono partiti senza che i volontari ne fossero informati e così, quando come al solito si sono recati sul posto per portare da mangiare agli animali e verificarne lo condizioni, si sono trovati davanti una scena agghiacciante.

Lo spiazzo alberato su cui sorgevano le casette era infatti solo più un cumulo di macerie e durante il primo sopralluogo effettuato (lo stesso giorno dell'avvio dei lavori) gli attivisti hanno trovato solo il corpo di un gattino morto, mentre all'appello ne mancano ancora sette. Per riprendere le ricerche delle bestiole, tuttavia, gli operatori dell'Oipa hanno dovuto attendere fino a oggi, perché la costruzione della strada è proseguita senza alcuna interruzione fino alle 14 di questo pomeriggio.

Un episodio che per la Coordinatrice delle Guardie Zoofile OIPA di Brescia, Anna Corsini, denuncia il "completo disinteresse" da parte del Comune per gli animali uccisi e per il lavoro dei volontari che, ormai da un anno, ogni giorno andavano ad accudire le bestiole e a tenere pulita l'intera zona. Ma non solo: secondo Corsini anche l'Asl di Brescia ha mancato gravemente ai propri compiti, non inviando al Comune le carte della registrazione della colonia effettuata dall'Oipa a dicembre.

Intanto, le Guardie Zoofile dell'Organizzazione hanno trasmesso alla Procura di Brescia una comunicazione a carico di ignoti per il reato di uccisione e maltrattamento di animali, in conformità a quanto stabilito dall'Articolo 111 della Legge Regionale Lombardia 33/2009: "I gatti che vivono in stato di libertà sono protetti ed è vietato maltrattarli o allontanarli dal loro habitat. Se il comune, d'intesa con l’ASL competente, accerta che l'allontanamento si rende inevitabile per la loro tutela o per gravi motivazioni sanitarie, individua altra idonea collocazione, nel rispetto delle norme igieniche". Per i responsabili dei lavori al cantiere, o chi per essi, si configura inoltre l'ipotesi di smaltimento irregolare di carcasse di animali.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017